Allarme Alga tossica a Torre Canne e Forcatella

AMBIENTE

Molti i casi di persone con mal di gola e congiuntivite. Il Sindaco di Fasano emette l’ordinanza con divieto di balneazione

FASANO – E’ allarme alga tossica a Torre Canne e Forcatella. Già nei giorni scorsi si sono registrati svariati casi di turisti che stanno soggiornando nella zona di Torre Canne, che hanno presentato sintomi riconducibili alla alga tossica che si manifestano con febbre, mal di gola, problemi respiratori e congiuntivite.

Nell’ambito dell’attività di monitoraggio svolta dall’Arpa Puglia, è stata rilevata una concentrazione elevata di Ostreopsis Ovata – detta anche alga tossica – nelle acque marine costiere del Comune di Fasano a Torre Canne e Forcatella.

Lo conferma anche l’Asl che ha annunciato in una nota: “I valori rilevati possono rappresentare fonte di pericolo per la salute pubblica, in particolare per soggetti più fragili già affetti da problemi respiratori, si consiglia pertanto di evitare la balneazione e la permanenza sulle spiagge delle suddette località, soprattutto in giornate particolarmente ventose e con mareggiate”.

L’alga tossica è impossibile da vedere; i suoi effetti si fanno sentire soprattutto sui soggetti più fragili, come i bambini. Il rischio per chi viene a contatto con l’ostreopsis è di incorrere in riniti, faringiti, laringiti, bronchiti, febbre, dermatiti, congiuntiviti. Il pericolo aumenta dopo le mareggiate, che contribuiscono a formare l’effetto “aerosol marino” e quindi alla diffusione della tossina nell’aria. 

Intanto poche ore fa il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria ha ordinato il divieto di balneazione e prelievo di acqua di mare per qualsiasi uso lungo i seguenti tratti del litorale: Fasano, località “Torre Canne” (antistante il faro), corrispondenza con punto di balneazione IT016074007009 (BR); Fasano, località “La Forcatella” (prima della casa bianca),corrispondenza con punto di balneazione IT016074007006 (BR), comprendendo tutto il litorale che va da Forcatella alla zona sud di Torre Canne.

Il sindaco avverte inoltre che la presente ordinanza rimarrà in vigore fino alla data del 20 luglio 2018.


Redazionale

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata