AttualitàCronacaSaluteUltime newsValle d'Itria

Cisternino, il Sindaco: «Piccolo focolaio Covid alla scuola San Domenico Savio»

SANITÀ

Il primo cittadino Luca Convertini: «Tre insegnanti positivi nella scuola dell’infanzia… Situazione che può degenerare, l’attenzione deve restare alta»

 

Nella serata di ieri, giovedì 21 gennaio, il primo cittadino di Cisternino Luca Convertini ha comunicato la presenza di un piccolo focolaio, da non sottovalutare assolutamente, nella scuola dell’Infanzia San Domenico Savio in Via Ceglie.

Purtroppo sono risultate positive al virus Sars-Cov-2 tre insegnanti. Ragion per cui il Sindaco a provveduto a firmare ordinanza di chiusura del plesso con oggetto “l’adozione di ulteriori misure preventive e precauzionali per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19”.

Nell’atto amministrativo si dispone “la chiusura temporanea della scuola dell’Infanzia San Domenico Savio plesso di Via Ceglie, limitatamente allo svolgimento delle attività didattiche, fatte salve le procedure di sanificazione dal 22 al 29 gennaio”.

«Purtroppo devo annunciare una notizia che non ci farà sicuramente piacere – dichiara nella sua consueta diretta social il primo cittadino Luca Convertini – che è quella in cui siamo a 13 casi positivi determinati sopratutto da un piccolo focolaio che si è verificato all’interno della scuola dell’infanzia San Domenico Savio, dove sono risultate positive tre insegnanti di 3 classi diverse rispetto alle 5 classi presenti in quel plesso. Ho dovuto emanare proprio oggi un’ulteriore misura di prevenzione precauzionale che è quella della chiusura di questo plesso scolastico da domani (oggi 22 gennaio; ndr) fino al 29 gennaio.

Questo – prosegue il Sindaco – per consentire da una parte le indagini alla Asl rispetto ai contatti stretti, cioè agli alunni che sono venuti a contatto con le insegnanti positive e per poter in qualche modo anche fare sì che non ci siano (laddove vi fossero altri positivi sopratutto fra gli alunni) ulteriori contagi, ovviamente su tutto questo noi agiamo per quello che sono anche le notizie che lo stesso Dipartimento di Prevenzione ci dà rispetto anche ai contatti.

Si stanno facendo, ripeto, tutte una serie di attività volte a verificare attraverso un tampone molecolare, quindi non di quelli rapidi, la certezza della positività eventuale degli alunni. Sappiamo – evidenzia Luca Convertini – che le maestre interessate hanno avuto dei problemi di sintomi intorno a venerdì (una settimana fa; ndr), quindi è presumibile che l’Asl sottoporrà a tampone tutti i contatti stretti che si sono avuti nei giorni precedenti, quindi 13 – 14 e 15 gennaio, poi i contatti di contatto cioè i fratelli e i genitori, questi non vengono per il momento considerati ma ovviamente si presume e si chiede di segnalare eventuali sintomatologie che dovessero insorgere in questi per poter anche loro essere indirizzati al tampone molecolare.

Quindi – puntualizza – ritengo che l’attenzione di tutti non deve mai venire meno. Vedete come ci possono essere questi episodi che in una città come quella di Cisternino, dove avevamo avuto rispetto ad altri pochi casi, possa trasformarsi in una situazione che può anche degenerare per cui l’attenzione deve essere alta. Le precauzioni, i tamponi verranno fatti e nel frattempo cerchiamo tutti di mantenere il distanziamento sociale, l’uso della mascherina e di lavarsi sempre le mani.

Vi aggiornerò nei prossimi giorni su quello che sarà anche l’esito dei tamponi molecolari che si stanno organizzando per questi alunni e vi terremmo aggiornati, proprio perchè non si trascuri e non si sottovaluti ciò che sta accadendo. Pertanto – conclude – vi saluto e ci aggiorniamo nei prossimi giorni».

Redazionale

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata