Gianfranco, Claudia e Miryam. Il ricordo commosso dai tre Comuni…

L’OMAGGIO

Parole di commozione e cordoglio dai tre Municipi dei paesi delle vittime alle Gole del Raganello…

 

Il day after non è certo dei migliori e si apre con il ricordo, da parte delle comunità cittadine, delle vittime alle Gole del Raganello nel Parco Nazionale del Pollino.

Tre sono le vite pugliesi travolte e portate via per sempre dal torrente in piena: l’agente penitenziario di Cisternino, Gianfranco Fumarola, Claudia Giampietro di Conversano e Miryam Mezzolla di Torricella.

Grande sconforto dai tre comuni. Gianfranco aveva 43 anni e da tutta Italia è stato ribattezzato “il papà eroe” per aver pensato, nei suoi ultimi istanti, a salvare la vita ai due figli presenti, di 11 e 12 anni (il terzo, il più piccolo, era rimasto a casa con la madre Cinzia), e ad un nipote presente all’escursione.

Poche ma concise parole di grande rispetto e cordoglio per la famiglia dell’agente, quelle presenti nella nota diramata dal Comune di Cisternino: «L’Amministrazione Comunale di Cisternino è vicina al dolore della moglie e dei figli del concittadino Gianfranco Fumarola che ha perso la vita nella tragedia del Parco del Pollino. Coscienti del fatto che in tali circostanze non è possibile trovare parole che possano lenire il dolore dei familiari e dell’intera comunità cistranese colpita da un lutto così inaccettabile, ci si sta adoperando – conclude la nota – con l’aiuto dei testimoni e delle autorità locali nella ricostruzione dei fatti…».

Claudia era inseparabile da Miryam… Anche lei scomparsa giovanissima: aveva 31 anni. Commosso il pensiero del sindaco di Conversano, Pasquale Loiacono: «La notizia che tutti speravamo non arrivasse è purtroppo stata ufficialmente confermata: è la nostra Claudia una delle vittime della tragedia delle Gole del Raganello. Non ci sono parole in questi momenti per esprimere lo sgomento e la tristezza che hanno colpito la nostra comunità. Ho offerto personalmente alla famiglia Gianpietro le condoglianze e l’affettuoso abbraccio dell’intera città, insieme al Sindaco della Città Metropolitana Antonio Decaro…» ha concluso il primo cittadino.

Miryam come la cara amica Claudia, amava la danza. Si è spenta a soli 27 anni… Il ricordo e la vicinanza alla famiglia, dal Municipio di Torricella, non sono mancati: «Una notizia che nessuno vorrebbe mai ascoltare, una vita che vola via. Tutta la comunità di Torricella piange e si stringe intorno alla famiglia Mezzolla. Un’altra giovane perdita per tutti noi. Tanta rabbia, tanta tristezza. Non è facile trovare le parole e, forse, troppe parole sarebbero superflue. Per questa ragione, in segno di lutto e di rispetto, tutte le manifestazioni estive – fanno sapere dal Comune – sono annullate, fino a future comunicazioni. Ciao Miryam…».

Redazionale

 

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata