Morte del piccolo Giuseppe: la Procura apre un’inchiesta per omicidio colposo

CRONACA

Il bambino era in sella ad un Kawasaki 50…

 

La Procura di Taranto ha aperto un fascicolo di inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti: è notizia delle ultime ore. E’ stato reso non come il piccolo Giuseppe, domenica pomeriggio, fosse sprovvisto di casco in sella al ciclomotore: un Kawasaki 50.

L’accensione della moto da cross, la partenza e, pochi istanti dopo, il tremendo schianto contro un muretto a secco situato in contrada Pezze Mammarelle a Martina Franca. Per il bambino di Villa Castelli, nonostante la corsa dell’ambulanza verso il “Camberlingo” di Francavilla Fontana, non c’è stato nulla da fare… le ferite riportate erano troppo gravi. Giuseppe aveva solo 9 anni…

In sua compagnia c’era il cuginetto di qualche mese più grande: anch’egli in sella alla moto di bassa cilindrata e coinvolto nell’incidente.

Ricoverato al “Perrino” di Brindisi le sue condizioni, per fortuna, non sarebbero gravi ma i medici giustamente hanno ritenuto opportuno non sciogliere la prognosi.

Le indagini sono in corso ed il pubblico ministero Raffaele Graziano intende fare chiarezza sull’accaduto: chi ha dato le chiavi del Kawasaki ai due bambini? Gli affranti genitori del piccolo Giuseppe, erano presenti mentre si verificava il tragico incidente?

Nodi da chiarire per il magistrato inquirente chiamato a decidere, in queste ore, se disporre o meno l’autopsia sul corpo del bimbo.

La moto da cross, pare appurato, è stata condotta dal cuginetto che si è ben allacciato il casco prima di salirci su. Lo stesso non ha fatto Giuseppe: morto in ospedale dopo il fatale schianto contro il muretto a secco. Il Kawasaki e il luogo dell’incidente – a 15 km dal centro urbano martinese – sono stati sottoposti a sequestro, con le indagini portate avanti dagli agenti del commissariato di Martina Franca.

L’operazione di trascrizione delle testimonianze è partita ma, considerando il dolore incommensurabile della famiglia del piccolo Giuseppe, si procede con opportuna cautela.

Redazionale

[Foto d’archivio]

 

 

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata