Nessun dubbio: è stato un pirata a causare la morte del 19enne fasanese

CRONACA

Emerge dalle indagini della compagnia dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile...

 

Ormai è cosa acclarata: un pirata della strada ha causato il decesso del 19enne di Fasano, Giuseppe Vinci.

Questo emerge dalle indagini effettuate dalla compagnia dei Carabinieri del NORM di Fasano.

Alle prime luci dell’alba di martedì 14 agosto la giovane vittima, a bordo di uno scooter Piaggio Liberty, viaggiava lungo la ex statale 16 per recarsi, come tutte le mattine, a lavoro in un vivaio della frazione di Speziale.

Intorno alle 5.30 del mattino il tragico impatto: Giuseppe Vinci viene investito da un automobilista pirata. Chiari i segni del pneumatico sul corpo del 19enne con lesioni dovute sia al trascinamento che all’arrotamento da parte del pirata che, dandosi alla fuga, non ha neppure prestato soccorso al giovane caduto sull’asfalto e finito sulla corsia opposta dopo l’impatto.

Giuseppe Vinci è morto sul colpo e vano è risultato l’intervento – nonostante la tempestività – del personale del 118.

Delle ultime ore l’appello dei Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi per trovare l’automobilista che ha causato il decesso del 19enne fasanese: «Chiunque sia in grado di fornire elementi sull’episodio o abbia visto automezzi recanti segni di un avvenuto sinistro stradale è invitato a segnalarlo ai carabinieri attraverso il numero di emergenza 112. Gli investigatori dell’Arma –si legge nel comunicato diramato stanno ricostruendo quanto avvenuto, cercando di identificare l’investitore che è fuggito senza prestare soccorso alla vittima».

Il Pubblico Ministero sta lavorando sull’inchiesta, con nuovi sviluppi attesi dopo l’autopsia effettuata sul corpo del povero Vinci.

Redazionale

[Foto di Go Fasano]

 

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata