Scoppia una lite e spunta un coltello: arrestato per tentato omicidio

CRONACA

L’episodio è accaduto nella provincia di Taranto…

 

I Carabinieri della Stazione di Crispiano (Ta) hanno arrestato, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, su richiesta del P.M. della medesima Procura, un 37enne, incensurato, tarantino, ritenuto responsabile di tentato omicidio e porto abusivo di arma bianca.

L’uomo, la sera del 3 aprile scorso, durante una lite avvenuta nella zona residenziale del comune di Crispiano, scaturita verosimilmente per futili motivi, colpiva più volte con un coltello, al torace, un coetaneo del posto, cagionandogli lesioni che solo per un caso fortuito non interessavano organi vitali. Là nell’immediatezza è stata trasportata all’Ospedale SS. Annunziata di Taranto per il ricovero.  

Le indagini, avviate con tempestività dai militari della locale Stazione, hanno permesso in breve tempo di risalire, mediante la visione delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza della zona e di alcune testimonianze, all’autore del grave episodio delittuoso.

Il pesante quadro indiziario raccolto a suo carico ha consentito, alla Procura della Repubblica di Taranto di richiedere, al Giudice per le Indagini Preliminari, una misura cautelare nei confronti del soggetto.

Il GIP, concordando pienamente la tesi accusatoria, ha emesso la predetta misura restrittiva che i Carabinieri hanno notificato al 37enne. L’uomo, all’esito delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale del capoluogo jonico a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

[Foto d’archivio]

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata