Si provoca un aborto in casa. Era incinta da 12 settimane. Denunciata

CRONACA

I Carabinieri di Francavilla hanno deferito una donna di 32 anni…

 

Una donna 32enne di origine nigeriana è stata denunciata, per aver violato la legge 194 sull’aborto, dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana.

Il reato commesso è quello di interruzione volontaria di gravidanza, entro dodici settimane di gestazione, senza ricorrere alle strutture socio-sanitarie. La donna ha chiesto soccorso ai medici del 118, intervenuti nella sua abitazione di San Vito dei Normanni, solo quando colta da emorragia.

Compresa la gravità della situazione, il personale medico del 118 ha contattato i Carabinieri, nonostante i tentativi reiterati della donna di nascondere le cause dell’emorragia in atto.

Effettuati gli esami diagnostici all’ospedale “Camberlingo” di Francavilla Fontana, è emersa l’amara verità: la 32enne portava avanti una gravidanza da 12 settimane e aveva provocato l’interruzione autonoma della stessa – con farmaci non meglio precisati – in assoluta inosservanza della legge vigente.

I militari dell’Arma hanno deferito in “stato di libertà” la donna.

Redazionale

 

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata