Tragedia sfiorata: ragazza ventenne tenta di gettarsi dal ponte. Salvata

CRONACA

E’ accaduto a Brindisi. L’eroe è un ingegnere che ha preferito mantenere l’anonimato

 

I fatti risalgono a sabato pomeriggio: una ragazza di vent’anni, in preda ad una profonda crisi depressiva, ha provato a lanciarsi nel vuoto dal ponte di via Martiri delle Fosse Ardeatine, nel rione Bozzano di Brindisi.

A pochi istanti dal fatale gesto è stata tratta in salvo, fortunatamente, da un ingegnere barese accortosi dell’imminente pericolo. L’altruismo, le rassicurazioni alla ventenne e, sopratutto, la tempestività d’intervento dell’uomo si sono rivelati decisivi in una circostanza che poteva trasformarsi in tragedia.

Dopo aver descritto la dinamica dei fatti ai Carabinieri della stazione locale, l’ingegnere ha preferito mantenere l’anonimato: in compagnia della moglie era in transito con l’autovettura sul ponte quando ha scorto, al di là della ringhiera, una ragazza tremante e in forte stato di agitazione.

I militari dell’Arma hanno assistito la ventenne tratta in salvo fino all’arrivo dei medici del 118. Secondo le ultime ricostruzioni pare che la causa scatenante il tentativo di suicidio della giovane, sia la depressione acuita dall’essere disoccupata.

Redazionale

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata