Alberobello. “Con un’ala sola” domani 4 settembre al Trullo Sovrano

L’EVENTO

«Mettere insieme, come nelle parole di Don Tonino Bello, l’ala di chi arriva e l’ala di chi deve farsi riva…»

 

“Con un’ala sola” è l’incontro tra il piano di Stefano Battaglia e la poesia di Giuseppe Goffredo, i due artisti, con questo lavoro congiunto, vogliono dare voce agli uomini, alle donne e ai bambini inabissati fra le acque del Mediterraneo.
Entrambi gli artisti vogliono ripensare l’idea dell’erranza e del naufragio. Ridare terra all’umanità. Ritrovare la bellezza e la luce del vivere. Mettere insieme, come nelle parole di Don Tonino Bello, l’ala di chi arriva e l’ala di chi deve farsi riva.

Qualche mese fa Stefano Battaglia ha pubblicato “Pelagos” (ECM Records), un dolente e toccante messaggio per piano solo, volto ad affermare il nostro diritto a rimanere uomini.
Giuseppe Goffredo, da sempre impegnato a costruire ponti fra le sponde mediterranee, ha pubblicato “Nessuna solitudine è più vera dell’azzurro dopo ogni spavento” (Poiesis Editrice).

CD e libro parlano degli uomini e delle donne che devono abbandonare le loro terre in cerca di pane e di diritti.
“Con un’ala sola” è un invito al viaggio per ricomporre la propria umanità e respingere con l’arte il comportamento di uomini che si dicono di Governo e in Italia e in Europa negano alle navi colme di migranti l’attracco alle nostre rive, contravvenendo a ogni diritto universale dell’uomo.

musica e piano: STEFANO BATTAGLIA
poesia e voce: GIUSEPPE GOFFREDO

4 SETTEMBRE 2018 – ORE 20.30

ALBEROBELLO – Trullo Sovrano
INGRESSO 10 €

info biglietti:

info@poiesiseditrice.it

 

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata