Eventi - CulturaFocus

Ascesa e declino del telefono fisso: cosa gli succederà?

ATTUALITA’

“A modificare radicalmente la sua storia è stato l’avvento della telefonia mobile e di Internet…”

 

Sebbene sia ancora presente nelle case dei nostri nonni, magari con i classici modelli con la cornetta, il telefono fisso sembra destinato ad andare in pensione. Nell’ultimo decennio è stato infatti sempre più sostituito con il cellulare, prima, e con lo smartphone poi: l’evoluzione tecnologica ha fatto passi da gigante, di fatto rendendo quasi inutilizzato uno strumento prima del tutto indispensabile. Dalla Puglia alla Lombardia, in tutta Italia il telefono fisso è sempre meno utilizzato: gli italiani sono sempre più iperconnessi, e telefonano sempre meno da casa, con tutte i vantaggi e le problematiche (dal bullismo online allo stalking) che ne conseguono. Ripercorriamo quindi la storia e i cambiamenti che hanno lentamente portato all’evoluzione del telefono fisso.

Il telefono fisso e Internet: storia di un amore (quasi) finito

In Italia si comincia a utilizzare quotidianamente il telefono solo dopo la Prima Guerra Mondiale; prima, infatti, veniva usato solo da pochi e per telefonate lavorative. In questo periodo nasce infatti la “cornetta”, che rende l’apparecchio più facile e comodo e gli italiani iniziano a chiamarsi per scambiare quattro chiacchiere tra di loro. Il boom arriva, naturalmente, negli anni Cinquanta, grazie alla sempre più favorevole situazione economica e al benessere generale delle famiglie italiane; anche i designer iniziano a studiare modelli più colorati e forme più accattivanti anche per i giovani.

Tra gli anni Settanta e Novanta il telefono popola ogni casa e ogni ufficio e iniziano a comparire la segreteria telefonica, il fax, il vivavoce e il cercapersone, tutti servizi aggiuntivi e analogici che migliorano l’esperienza d’uso. Il grande merito del telefono è sicuramente quello di aver generato un vero e proprio cambiamento nelle relazioni sociali, permettendo di comunicare più facilmente e accorciando di fatto le distanze.

A modificare radicalmente la sua storia è stato l’avvento della telefonia mobile e di Internet. Dapprima la rete web si è fortemente legata alla linea telefonica fissa: senza telefono, niente Internet. I passi da gigante del progresso hanno invece relegato il telefono fisso ad un ruolo sempre più marginale. Gli smartphone gli hanno tolto al fisso lo scettro delle chiamate-voce, e inoltre player di mercato come Linkem per esempio offrono la linea internet direttamente senza telefono fisso: oramai per andare sul web non c’è più bisogno di un telefonica tradizionale, basta installare un apparato, interno o esterno, e si potrà iniziare a navigare.

Futuro (possibile) del telefono fisso

La storia del telefono fisso dunque sembra già scritta: dal mitico Blackberry in poi, che ha cambiato la storia della telefonia, permettendo di inviare documenti, accedere all’e-mail e ricevere pagine, il futuro è mobile. Oramai nel quotidiano tutti danno per scontato l’utilizzo di Internet direttamente sul proprio device. Il futuro del telefono fisso rimane quindi molto incerto, in quanto sono già presenti dispositivi come gli Echo di Amazon o Google Home, che fungono da assistenti virtuali e che, di conseguenza, vanno a riempire il vuoto nell’ambiente casalingo lasciato dal telefono. In Francia addirittura, dal 15 novembre 2018, non è più possibile abbonarsi al telefono fisso con la presa a muro e, anche se ci vorranno anni prima di completare il passaggio, l’intenzione è quella di migrare tutto sul Voice over IP, ovvero la telefonia sul protocollo Internet.

Lo sviluppo tecnologico, come sempre, porta alla nascita di nuovi strumenti che aiutano a migliorare lo stile di vita dei consumatori, segnando il conseguente declino di apparecchiature meno all’avanguardia. Per sapere cosa succedere al telefono fisso non resta che attendere i prossimi anni e scoprirne l’evoluzione, o l’abbandono definitivo.

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata