Eventi - CulturaFocusLocorotondoTurismoValle d'Itria

Buon compleanno Mappart! Inaugurazione esposizione di Pamela Bernardi…

L’EVENTO

Due anni di attività per l’agenzia di viaggi di Valentina Mastronardi a Locorotondo…

 

In occasione del suo II° compleanno, il 29 luglio 2019, alle ore 20.00 presso la sua sede in via Alberobello 76° – Locorotondo, il tour operator e agenzia viaggi “Mappart Idee In Movimento” di Valentina Mastronardi, dà avvio ad un altro aspetto della promozione culturale prevista nel più ampio progetto aziendale: dare l’opportunità ad artisti di vario genere e/o aspiranti tali, anche alle prime armi, che raccontino la Puglia con la loro arte, di condividere il proprio lavoro ad un più ampio pubblico.

L’artista, il visitatore e/o il cittadino potranno, gratuitamente, l’uno esporre e l’altro ammirare e prendere contezza del genius loci o viceversa il risultato dell’interpretazione delle peculiarità e caratteristiche locali percepite da artisti esterni.

Questo l’assunto alla base della prima esposizione che vedrà protagonista Pamela Bernardi* nella sua prima personale “VISIONI”, nel suo paese di origine e alcune sue elaborazioni in digital collage, che reinterpretano alcuni scorci di Locorotondo.

L’esposizione sarà visitabile gratuitamente secondo i seguenti giorni e orari:

Lunedì – Venerdì

9.30-13.00 e 16.30 – 20.00

Sabato

10.00-13.00

Pamela Bernardi nasce nell’Aprile del 1992.

Da sempre curiosa e appassionata d’arte, decide di iscrivendosi all’Accademia di Belle Arti di Bari nel corso di Grafica d’arte, dove inizia a formare il suo estro artistico.

Terminata la triennale a Bari a pieni voti decide di spostarsi per la specialistica a Torino e si iscrive all’Accademia Albertina delle Belle Arti nel corso di Nuove Tecnologie dell’Arte, dove sperimenta nuove tecniche e tecnologie concludendo gli studi a pieni voti.

L’artista partecipa a diverse manifestazioni e pubblicazioni, ricevendo riconoscimenti in ambito artistico.

Nei suoi lavori c’è istinto e ragione, caratteristiche che richiamano sia la sua formazione artistica, ma anche l’artista stessa.

L’artista è molto legata alle sue origini pugliesi, cresciuta a Locorotondo, cerca sempre di trasferire nelle sue opere i valori del suo territorio.

Qualsiasi supporto utilizzato diventa veicolo per raccontare le sue osservazioni sul mondo che la circonda.

I suoi lavori sono frutto di una combinazione di diversi elementi e tecniche che danno forma a una visione ipnotica.

Sempre alla ricerca di nuovi spazi per comunicare il suo mondo, libera da vincoli per poter esprimere la sua arte.

Mappart Idee In Movimento


Visioni vuole analizzare il comportamento di ogni individuo davanti alla tecnologia. Esso si comporta come se fosse all’interno di un lungo tunnel, dove cerca di raggiungere la luce in fondo, ma una volta avuta l’illusione di raggiungerla si accorge che, davanti a sé ve n’è un’altra e via dicendo, in un flusso continuo.

L’oculo centrale nelle opere allude alla luce in fondo al tunnel, alla manifestazione di una nuova tecnologia, il desiderio dell’individuo di possederla, laddove ogni nuova tecnologia vuole essere il superamento della precedente.

Processo cardine alla base dei media, dove ogni rappresentazione e contenuto è insito in una nuova. Simbolo dell’inizio della vita e della coscienza è il significato attribuito alla luce, individuata nell’esaltazione del bianco, quale elemento universale, ossia il tutto, sintesi di tutti i colori.

Un altro elemento presente all’interno degli elaborati è la figura geometrica del cerchio.

È considerato da sempre la figura geometrica perfetta, trattandosi di una linea chiusa che non ha un inizio e né una fine.

Il cerchio, simbolo dell’infinito, evoca anche il passare ciclico del tempo, un trascorrere che va avanti indipendentemente dagli eventi ed impossibile da fermare.

All’interno della composizione la figura si ripete più volte creando un ritmo circolare, che a volte si richiude su sé stesso tornando al punto di partenza.

Gli elementi utilizzati (bianco-cerchio) trovano associazioni con le foto di particolari di Locorotondo: piccolo borgo della Puglia, racchiuso nella perfezione circolare di pietre e calcine, sembra sospeso tra sogno e realtà; il bianco della calce avvolge ogni cosa, fa da abbagliante sfondo alle architetture in pietra locale, esalta le macchie di colore della natura che lo circonda.

Il toponimo ottocentesco evoca la caratteristica forma del centro storico, un insieme di piccole case bianche collocate su anelli concentrici.

Per la realizzazione degli elaborati è stata utilizzata la tecnica del digital collage.

Pamela Bernardi

[Foto in evidenza di Annagrazia Palmisano]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata