Festival Tempeste, il 21 novembre i primi due appuntamenti tra fotografia e letteratura

L’EVENTO

Fasano. Alle 18 al chiostro dei Minori Osservanti inaugurazione della mostra «Through our eyes» e alle 18.30 la presentazione del libro «Mediterranea» al laboratorio urbano con l’autore Leonardo Palmisano

 

La mostra fotografica «Through Our Eyes» e la presentazione del libro «Mediterranea».

Sono i primi due appuntamenti del Festival Tempeste – Immagini, suoni e racconti dal Mediterraneo che parte lunedì 21 novembre a Fasano. A dare il via al calendario di eventi sarà la mostra fotografica «Through Our Eyes»: un progetto di forte impatto che sarà esposto fino al 18 dicembre nel Chiostro Minori Osservanti (Corso Vittorio Emanuele, 76). L’inaugurazione è prevista per lunedì 21 novembre alle ore 18.

Gli scatti sono stati realizzati dagli studenti e dalle studentesse delle scuole di «Still I Rise», organizzazione no profit internazionale che garantisce istruzione e protezione a minori profughi e vulnerabili in diversi Paesi del mondo. Le foto esposte raccontano, da un punto di vista inedito, il campo profughi dell’isola greca di Samos, i campi per sfollati interni del Nord-Ovest della Siria e la baraccopoli di Mathare a Nairobi. Gli scatti sono stati realizzati con macchine fotografiche usa e getta da bambini e adolescenti tra i 9 e i 17 anni a cui è stata data la possibilità di raccontare la propria vita senza filtri esterni.

La mostra è stata organizzata dal Gruppo Territoriale Puglia di Still I Rise in collaborazione con il Festival Tempeste- Immagini, suoni e racconti dal Mediterraneo e il Comune di Fasano.

Le scolaresche potranno visitare la mostra, previo appuntamento al 320.9209929, nelle mattinate del 22, 23, 24, 28, 29 e 30 novembre e 1, 2, 5 e 6 dicembre.

La mostra sarà aperta a tutti nei weekend del 3-4 e 17-18 dicembre dalle ore 10 alle 12 e dalle 18 alle 20.

Sempre lunedì 21, alle 18.30, al laboratorio urbano ci sarà la presentazione del libro «Mediterranea» con l’autore Leonardo Palmisano che nel testo dialoga con Dimitri Deliolanes. Un confronto tra due giornalisti, un italiano e un greco, uniti e non separati dal mare nostrum che riflettono su cosa sia oggi il mar Mediterraneo e quale sia il suo ruolo nella geopolitica europea.

Giunto alla quarta edizione, il festival «Tempeste» prevede un mese ricco di eventi culturali, musicali, teatrali. Partner del progetto, cofinanziato dal Comune di Fasano, sono il Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, organizzatore della celebre Marcia della Pace Perugia-Assisi, Emergency, Terra! Onlus, la cooperativa Radici Future Produzioni di Bari, la casa editrice La Meridiana, le sezioni fasanesi del Centro italiano femminile, della Croce Rossa italiana e dell’Age, l’associazione Le Nove Muse e l’associazione Amici di Tonio Leone.

[Fonte Comune di Fasano; foto in evidenza di congerdesign da Pixabay]

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata