Eventi - CulturaFocusPuglia

Fiera del Levante, Pentassuglia: «Spazio di promozione delle nostre eccellenze enogastronomiche»

ENOGASTRONOMIA

Il Salone dell’agroalimentare di Puglia in Fiera del Levante, Pentassuglia: “Importante spazio di promozione delle nostre eccellenze enogastronomiche ma anche luogo di conoscenza delle politiche di sviluppo rurale regionale

 

Il bilancio della settimana fieristica nel padiglione 19 organizzato e sostenuto dall’assessorato Agricoltura della Regione Puglia

 

Per l’86esima edizione della Fiera del Levante il padiglione 19 ha ospitato il Salone dell’Agroalimentare pugliese. Un’area espositiva organizzata e sostenuta dall’Assessorato regionale Agricoltura in collaborazione con Unioncamere Puglia, dedicata alla promozione e alla valorizzazione dei prodotti enogastronomici regionali, della pesca e dell’acquacoltura, alle politiche di sviluppo del sistema rurale di Puglia e alle azioni di coinvolgimento da basso delle giovani generazioni e non solo attuate nell’ambito delle Masserie Didattiche. “Il Salone dell’Agroalimentare di Puglia per questa edizione della Fiera del Levante di Bari è stato uno spazio di incontro e di nuova conoscenza su una serie di temi fondamentali per lo sviluppo dell’agricoltura e della pesca pugliese – ha ricordato l’assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia – senza dimenticare la valorizzazione dei prodotti di eccellenza, dai nostri vini all’olio extravergine d’oliva, del pescato dei nostri mari e delle nostre acque attraverso la formula sempre molto partecipata degli show cooking e l’estrema attenzione verso le attività di educazione e informazione, partendo dalle bambine e dai bambini coinvolti nei laboratori nell’area delle Masserie Didattiche del nostro padiglione, passando per gli incontri divulgativi con le associazioni e i consorzi di produzione di prodotti a marchio DOP, IGP e per i PAT, i prodotti agroalimentari tradizionali. Abbiamo presentato i prossimi bandi per le misure agro climatico ambientali nell’ambito della programmazione 2023-2027 dedicata allo sviluppo rurale e le prospettive della nuova programmazione europea sulla pesca e l’acquacoltura insieme alle innovazioni possibili in agricoltura, frutto dell’interazione sempre attiva della nostra struttura regionale con il mondo delle aziende e della ricerca pugliese”.

Durante la Fiera del Levante il Dipartimento Agricoltura, sviluppo rurale e ambientale della Regione Puglia ha proposto nove incontri, approfondimenti tematici dedicati all’innovazione in campo agricolo, alla sostenibilità e, in generale, agli investimenti strategici regionali messi in atto per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari, per lo sviluppo rurale e per la tutela del pescato pugliese.
Nell’area delle Masserie Didattiche del padiglione 19 sono stati accolti nelle attività laboratoriali giornaliere di informazione e sensibilizzazione dedicate ai prodotti agroalimentari pugliesi, più di 600 alunni scuole primarie e secondarie di I grado e 50 ragazzi con diverse abilità.

Utile e preziosa la collaborazione dello stand Polizia municipale di Bari e dell’Esercito italiano per garantire la partecipazione e il coinvolgimento attivo di tutte le bambine e i bambini.

Nell’area show cooking, a cura della struttura di progetto Attuazione della Politica europea per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura del Dipartimento Agricoltura della Regione Puglia, dal 9 al 17 settembre si sono alternati dieci chef pugliesi e uno chef peruviano, Rodrigo Felipe Mejia, tutti impegnati sotto la direzione dello chef Francesco Morra, a presentare piatti della tradizione pugliese con protagonisti pesce e molluschi dei nostri mari e delle nostre acque, valorizzando le diverse province e aree della Puglia, dal Gargano al Salento. Ben 1200 i coperti serviti gratuitamente durante la Fiera del Levante, condividendo con i partecipanti agli show cooking una serie di suggerimenti per imparare a riconoscere un prodotto locale e fresco e sensibilizzare il consumatore a leggere le etichette esposte nei punti.

I sommelier di AIS Puglia hanno proposto abbinamenti speciali cibo-vino rispetto ai piatti proposti dagli chef. Nello spazio enoteca l’Associazione italiana sommelier ha garantito ogni giorno tre sessioni di degustazioni guidate, servendo più di cinquemila calici, alternando le circa 200 etichette proposte da 76 cantine pugliesi. Sempre molto partecipati anche i workshop di approfondimento sui vitigni e sulle modalità di vinificazione, a cura dei sommelier dell’associazione, con la collaborazione dei ragazzi con diverse abilità che hanno seguito il corso di Sommelier Astemio: ai workshop hanno partecipato più di 600 visitatori della Fiera del Levante.

Nel vicino padiglione 20 sono state ospitate 35 realtà di giovani imprenditori, startup agricole e di servizi, che hanno partecipato alla call attivata nell’ambito del progetto INTERREG Grecia-Italia Creative@Hubs, del quale il Dipartimento Agricoltura, sviluppo rurale e ambientale è partner. Oltre agli incontri in programma sono stati attivati nell’area conferenze del padiglione 20 altri undici appuntamenti, nati dall’esigenza di mettere in comune conoscenze e esperienze in maniera dettagliata, utili per nuove collaborazioni di tipo economico e lavorativo.

[Fonte e foto presenti dalla Regione Puglia]

 

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata