Eventi - CulturaLocorotondoUltime newsValle d'Itria

Francesco Sampietro. Lettera “In onore di mio Fratello”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Locorotondo. “Dare un riconoscimento a mio fratello dovrebbe essere per l’amministrazione comunale solo un onore, ma evidentemente così non è…”

 

La sig.ra Carmelita Sampietro ha voluto scriverci una lettera, che riportiamo integralmente sulla nostra testata. Di seguito.

 

Il 23 maggio 2004, a seguito di un grave incidente stradale, mentre accorreva in soccorso delle persone coinvolte, veniva travolto ed ucciso da un veicolo sopraggiunto a forte velocità, mio fratello Francesco Sampietro. Aveva 39 anni, era all’apice della sua carriera di Ufficiale dell’Esercito, avendo frequentato il 168° corso dell’Accademia Militare di Modena e partecipato a diverse missioni all’estero.

Per tale gesto il 19 aprile 2006, con Decreto del Presidente della Repubblica del 13 aprile 2006, gli veniva conferita alla memoria la Medaglia d’Oro al Valor Civile.

Il 26 maggio 2018 (a oltre 10 anni dalla morte, come previsto dal “Regolamento per la procedura di intitolazione di vie e monumenti vari”) gli veniva dedicata un’aula didattica della Scuola di Artiglieria di Bracciano.

Dopo questo riconoscimento, il 10 ottobre 2018 inoltro al già Sindaco di Locorotondo Tommaso Scatigna, domanda corredata di curriculum, motivazione del conferimento della Medaglia d’Oro e foto della targa dell’Aula Didattica, affinchè gli venisse riconosciuto, anche nel paese di origine, un ricordo alla memoria. Ma non ottengo alcuna risposta.

Il 17 agosto 2021, con la nuova amministrazione invio la medesima documentazione all’Assessore Paolo Giacovelli. Anche questa volta nessun riscontro. L’8 maggio 2023 invio medesima documentazione al Sindaco Antonio Bufano, il quale mi assicura verbalmente che avrebbe provveduto al da farsi. Passano i giorni e ad agosto 2023, dopo 3 ore di anticamera al comune, il Sindaco mi liquida con un “si farà”.

Il 20 aprile 2024, nella Chiesa di Santo Stefano in Bologna, viene affissa una targa a ricordo della memoria dei 10 Ufficiali del 168° corso dell’Accademia Militare, che hanno perso la vita in questi anni. A Bologna vengo a sapere che mio fratello è l’unico a non essere ricordato nel suo paese d’origine, pur essendo stato insignito di Medaglia d’Oro. All’indomani contatto nuovamente il Sindaco che mi conferma di non aver intrapreso alcuna iniziativa in merito e mi consiglia di riferirgli la procedura da farsi e che mi terrà contenta (ti tnè cuntent).

Dopo tali fatti, mi domando quale procedura sia stata seguita dall’amministrazione comunale, per titolare monumenti e vie ad altre personalità. Senza entrare nel merito di queste rispettabili decisioni (non è mio intento) e sentendomi in dovere – da sorella – di onorare i riconoscimenti e la carriera di mio fratello.

Ho deciso di rendere pubblico tutto ciò, affinché l’opinione pubblica di Locorotondo prenda atto dei fatti e per evidenziare che dare un riconoscimento a mio fratello dovrebbe essere per l’amministrazione comunale solo un onore, ma evidentemente così non è. Pertanto non chiederò più nulla a questa amministrazione. Spero per il futuro, che la prossima amministrazione (che mi auguro vivamente sia diversa da questa) prenda in carico l’iniziativa e che abbia effettivamente l’onore di commemorare un servitore della Patria che con nobiltà d’animo e con autentico spirito di abnegazione, ha dato la vita per gli altri.

Un’ultima parola mi viene da pronunciare all’Amministrazione di questo paese: VERGOGNA!!!!

Carmelita Sampietro

 

Francesco Sampietro – Medaglia d’Oro al Valor Civile (clicca qui)

Clicca qui per il Curriculum Vitae

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata