Locorotondo, sgomento in paese per il suicidio di don Angelo Recchia

MEMORIA DEL NOVECENTO

Correva l’anno 1954. Il sacerdote si è sparato un colpo di rivoltella, la cui provenienza resta un mistero irrisolto










 

 

di Mario Gianfrate

 

Il 29 novembre, un tragico episodio sconvolge la vita del paese: un sacerdote, don Angelo Recchia, in preda probabilmente a una crisi da esaurimento, si spara un colpo di rivoltella alla tempia.

In dicembre, rientrano le salme dei caduti in guerra Giovanni Baccaro e Pietro Palmisano, morti in combattimento sul fronte balcanico.

Tra le morti illustri dell’anno, quella dell’avv. Paolo Pinto, Alfredo Aprile-Ximenes, già Podestà del paese, e quella del prof. Angelo Caroli, già Provveditore agli Studi di Bari e Genova.

Notevole impressione e costernazione suscita in paese la notizia del suicidio di don Angelo Recchia, da tempo in cura per una malattia nervosa. Per decenni Rettore della Chiesa dell’Addolorata, il sacerdote si è sparato un colpo di rivoltella, la cui provenienza resta un mistero irrisolto, alla tempia, nella stanzetta dell’Ospedale Civile “Montanaro” dov’era ricoverato.

La Madre Superiore, Suor Gemma, accorsa sul luogo della tragedia al fragore dello sparo, si è trovata di fronte a una scena raccapricciante: il sacerdote, con il corpo riverso sulla scrivania, aveva il capo reclinato sul braccio flesso. Sul tavolo, era poggiato il “tre pizzi”, il cappello da prete a tre punte.

Dopo le formalità di rito disposte dall’Autorità Giudiziaria, il corpo viene avvolto in un lenzuolo e trasportato al Cimitero senza alcuna cerimonia funebre, né religiosa, né civile. Ed è, quest’ultima, un’amara considerazione.

In Contrada Marziolla Mortale disgrazia il 30 luglio in Contrada Marziolla: Leonardo Pinto, di anni 43, operaio addetto allo scarico di covoni di grano, mentre è intento al suo lavoro è travolto dalle ruote del traino tirato da una cavalla che, improvvisamente, si è imbizzarrita. Il poveretto muore sul colpo.

[Foto in evidenza dall’archivio storico di Mario Gianfrate]







Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata