Eventi - CulturaUltime newsValle d'Itria

Locorotondo – Siamo una Città che legge

LA RASSEGNA

Dalla nostra rivista “Dal 10 luglio al 7 agosto il centro storico di Locorotondo ospita la IX edizione della rassegna Libri nei vicoli del borgo”










 

 

Non di solo pane vive l’uomo ma anche di sentimenti che plasmano cuori, di parole che edificano storie, di saperi che generano comunità. Nessuno pare essersene dimenticato a Locorotondo, dove sempre ci si è adoperati per far spazio, fra le varie attività socio- economiche, a ciascuno di questi tre elementi, che non bisogna faticare per trovare e distribuire alla popolazione: basta leggere ad alta voce le pagine di un libro al centro di una piazza in una mite sera d’estate.

E così, anche quest’anno, torna ad arricchire le vie del centro storico di Locorotondo “Libri nei vicoli del borgo”, manifestazione letteraria giunta, con successo, alla sua nona edizione, diretta da Nando Cannone e organizzata dall’associazione “Cultura del borgo”.

Il cartellone è ricchissimo e comprende anche nomi assai noti del panorama letterario italiano; tra questi Marcello Veneziani protagonista, insieme al suo libro “Dispera bene”, della serata inaugurale che ha avuto luogo venerdì 10 luglio sul sagrato della Chiesa Madre. A seguire, domenica 12, presso il locale Docks 101, Luca Bianchini, autore torinese, ha intrattenuto e divertito un pubblico numerosissimo, presentando il suo ultimo romanzo “Baci da Polignano” e descrivendo il suo speciale “rapporto d’amore” con la nostra terra.
Poi è stato il turno dell’autrice Ada Fichera, venerdì 17 luglio alle 18:30 al Docks 101.

Ad accompagnare questa nuova edizione, a lungo incerta a causa delle difficili condizioni socio- sanitarie degli ultimi mesi, una bellissima notizia: Locorotondo è stata insignita del titolo di “Città del libro 2020” dal Centro per il libro e la lettura (CEPELL), istituto autonomo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ed è tra i 661 comuni italiani che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020/2021.

A darne notizia lo stesso Nando Cannone, referente del nuovo titolo acquisito, in occasione della presentazione del programma dell’evento, tenutasi il 9 luglio presso la Biblioteca Comunale, alla presenza di Ermelinda Prete, assessore alla cultura e turismo, di Aurelia Semeraro, delegata pubblica istruzione, e dei rappresentanti di tutte le principali associazioni ed attività culturali del paese.

Il titolo di “Città che legge”, nei prossimi due anni, consentirà al comune di Locorotondo di partecipare a dei bandi per la sovvenzione di progetti volti a favorire la lettura.

A tal fine è stato anche illustrato e firmato il “Patto Locale per la lettura”: “uno strumento di governance, voluto dal CEPELL, proposto a istituzioni pubbliche e soggetti privati, che individuano nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere”.
Tra i primi firmatari del patto anche Zelda Cervellera, direttrice responsabile del nostro giornale, al quale è stato riconosciuto il valore dell’attività culturale svolta per la comunità di Locorotondo.

Donatella Serio

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata