Eventi - CulturaLocorotondoUltime newsValle d'Itria

Luminarie natalizie a Locorotondo, accensione prevista per domani sera alle 19:00

L’EVENTO

Intervista ad Anna Giotta presidente dell’APS Natale a Locorotondo: «Puntiamo su sostenibilità e sinergia fra tutte le componenti»

 

di Orazio Perillo

 

 

È prevista per domani 19 novembre alle ore 19:00 l’accensione delle luminarie natalizie nel centro storico di Locorotondo. Quest’anno a fare da coordinamento fra l’Amministrazione Comunale e gli esercenti vi è l’APS Natale a Locorotondo, associazione nata qualche mese fa proprio con l’obiettivo di promuovere le iniziative del periodo natalizio nella nostra città. Fra le novità di questa edizione che si chiamerà “Il Borgo delle Meraviglie” e si concluderà il prossimo 8 gennaio, diversi progetti che coinvolgono numerose aziende del territorio: con “Adotta un vicolo” le aziende Arte e Bellezza, Leonardo Trulli Resort, Pinto Florovivaistica e Sabella Beauty Academy si occuperanno di addobbare alcune stradine e vie del borgo, mentre il progetto “Adotta un albero” vedrà coinvolte Emmeci Grafica, Gi.Emme A. srl, Macomed srl, Olimpia Dati srl, Panega e Supermercati C7. Spazio anche all’iniziativa “Il mio balcone a Natale”, organizzata dalla Pro Loco e che renderà partecipi i residenti che vorranno addobbare i propri balconi, mentre in Piazza Moro confermato il presepe artistico a cura dell’APS Cerchio e creato da Leonardo Notarnicola. Sempre in Piazza Moro dal 1 dicembre spazio ai mercatini de “Il Villaggio di Natale”, organizzati dall’associazione Puglia Eventi e alla Casetta di Babbo Natale, quest’ultima realizzata grazie al contributo di Trulli Santa Croce, Emmeci Grafica e Cooperativa Raggio di Luna. Fra le novità da segnalare anche un presepe sospeso in Largo Mazzini, mentre la villa comunale sarà illuminata grazie al contributo di alcune attività. Per illustrare ai visitatori le luminarie e tutte le installazioni presenti sarà preparata un’apposita mappa sia in formato digitale che cartaceo.

Per fare il punto sui preparativi e sugli aspetti organizzativi abbiamo sentito Anna Giotta, presidente dell’APS Natale a Locorotondo.

Presidente Giotta, come è nata l’Associazione e quali obiettivi si pone?

«L’idea di formare un’associazione era nelle intenzioni già da un po’ di tempo. È nata dall’esigenza di tutti quanti operano e hanno interesse a promuovere Locorotondo, specie nel periodo natalizio, come strumento di coordinamento fra le varie componenti».

Quale risposta vi è stata da parte degli esercenti e delle attività imprenditoriali del territorio?

«Sicuramente positiva. Sono stati tanti gli imprenditori, gli artigiani, anche operanti fuori dal centro storico, che hanno aderito partecipando al progetto, segno di un sentito interesse alla promozione della nostra città. Approfitto per ringraziare le imprese, le associazioni ed i privati che hanno partecipato e contribuito alle varie iniziative».

Negli scorsi anni sono stati diversi i disagi registrati dai residenti, soprattutto del centro storico, di fronte al flusso consistente di visitatori arrivati nel periodo natalizio. Vi è stata un’interazione anche con loro?

«Come dicevo prima il nostro intento è quello di fare da coordinamento. Ci siamo confrontati con il Comitato Centro Storico, recependo le problematiche poste che sono reali e portandole all’attenzione di chi di competenza. Abbiamo fatto delle proposte in tale direzione, in modo da limitare i disagi subiti in questo periodo».

Quali sono state le proposte e quale riscontro hanno trovato da parte dell’Amministrazione Comunale?

«Abbiamo inizialmente proposto la creazione dei percorsi suggeriti per i visitatori, in modo da decongestionare il centro storico. Considerato che l’Amministrazione ha ritenuto tale soluzione di difficile attuazione, di comune accordo si è preferito invece ampliare le zone in cui ci saranno le installazioni e per questo saranno valorizzate altre aree, come Largo Mazzini, Corso Umberto, Via Morosini ed anche Via Nardelli che nel periodo natalizio è meno considerata».

Foto di Orazio Perillo

Altra problematica registrata negli scorsi anni è stata quella relativa alla carenza di servizi igienici…

«Anche su questo, per alleviare il disagio degli esercenti presi d’assalto e dei residenti che hanno assistito a scene di totale inciviltà, abbiamo proposto di installare in prossimità del centro storico bagni pubblici in legno dotati di pedane per disabili, più funzionali e nel pieno rispetto del decoro urbano».

Sul fronte parcheggi e viabilità, invece, a quali soluzioni si è pensato?

«La nostra proposta è stata quella di indicare Viale Olimpia come area per l’arrivo e la ripartenza dei pullman, individuando un’area sulla circonvallazione, quindi lontana dal centro abitato, per il parcheggio di questi mezzi. Questa soluzione permetterà di destinare più posti alle auto nella zona vicino allo stadio e di conseguenza di alleviare i disagi dei residenti. Inoltre, sarà attiva un’app di prenotazione dei parcheggi sia per le auto che per i pullman».

In conclusione Presidente, che Natale sarà quello di quest’anno a Locorotondo?

«Ce la stiamo mettendo tutta per offrire il meglio possibile, tenendo conto delle esigenze di tutti e con una grande sinergia fra le varie componenti, parte privata e Amministrazione Comunale. Sarà questo un Natale sostenibile, con poco dispendio di denaro pubblico e che ha visto un’ importante partecipazione delle attività imprenditoriali. A loro, come a tutte le associazioni coinvolte a vario titolo, al Sindaco e agli assessori interessati, rinnovo il mio sentito ringraziamento».

[Intervista pubblicata sulla rivista Agorà, numero Novembre 2023]

[Foto in evidenza di Zelda Cervellera]

Pochi giorni all’accensione delle luminarie a Locorotondo: attesa per il 19 novembre

 

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata