Eventi - CulturaFocusRubriche

Osteopatia e menopausa

LA RUBRICA

Pillole di Osteopatia a cura di Claudio Smaltino

 

Quando si parla di menopausa, subito si pensa a vampate di calore, disturbi del sonno, umore altalenante, mal di testa. Cioè a tutta una serie di sintomi fastidiosi che in genere le donne combattono con medicinali ma senza grandi benefici.

Cosa centra l’osteopatia con tutto ciò? In base ai risultati di diversi studi, i trattamenti osteopatici sono in grado di ridurre i sintomi legati all’insorgere della menopausa, agendo sull’equilibrio generale delle pazienti. Le sedute di osteopatia riescono dunque a ridurre il numero e la frequenza delle vampate, migliorano la qualità del sonno e aumentano la vitalità delle donne trattate.

Ma cos’è la menopausa? È la naturale sospensione del ciclo riproduttivo, fra il 40esimo e il 55esimo anno di età, che si inserisce in un processo più a lungo termine causato dall’involuzione ovarica, con conseguente incapacità dei follicoli di giungere a completa maturazione e diminuzione di estrogeni e progesterone; si tratta di un processo fisiologico che porta la donna ad un cambiamento degli equilibri mantenuti fino a quel momento. Il calo degli estrogeni fa si che si possano verificare sintomi di vario genere che vengono chiamati “sindrome climaterica”. I sintomi “biologici” sono vampate di calore e sudorazione; altri effetti sono di natura diversa e possono comprendere scarsa qualità del sonno, ansia, cefalea, calo del libido, dolori articolari diffusi, disturbi urinari, aumento di peso, difficoltà a digerire. Questa varietà di sintomi porta la donna da un lontano equilibrio sia a livello biologico che psichico, dunque l’osteopatia agisce su questo equilibrio intervenendo in maniera globale.

Le sedute di osteopatia hanno come obbiettivo quello di riportare l’organismo in equilibrio, compiendo manipolazioni che favoriscono il drenaggio linfatico e liberano i diaframmi per agire sulla circolazione venosa, arteriosa e linfatica e dunque per pulire il corpo più velocemente dalle tossine. Molto importante è affiancare una giusta alimentazione coadiuvata da un’attività motoria ed esercizi di respirazione diaframmatica: respirare bene è importante sia per una buona postura sia per drenare i liquidi.

Dott. Claudio Smaltino

Osteopata D.O.

[Articolo pubblicato sulla rivista Agorà, numero Maggio 2024]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata