Eventi - CulturaFocusMinze o larijeRubriche

“T” come tagghja tagghje, tremente, timpe, tramuntene

MINZE O LARIJE

“Giro…divagando” – Il patrimonio immateriale: spigolature, usi e costumi, ricordi

 

di Valentina Mastronardi

 

E con il nostro tentativo di redigere un “dizionario” dei modi di dire, indovinelli, motti, proverbi locali e anche singole parole che racchiudono la tradizione, oggi siamo alla lettera “t” come: tagghja tagghje, tremente, timpe, tramuntene. Soprassediamo su tagghja tagghje su cui, seppur sempre attuale e sempre in tanti in giro, abbiamo già trattato. Passiamo a tremente che per una particolare accezione può far riferimento all’espressione precedente. Se da un lato il verbo: trementere – significa guardare (e non vedere che è: vetere, viste) per la connotazione negativa è un attimo, si passa così da “tremente” a “ce ste treminte?” – Che stai guardando, riferito all’interlocutore che indugia un po’ troppo e, a suo avviso, a sproposito.

Timpe. Parola multifunzionale. Accezione meteorologica: tempo. Ce timpe steje? Ce timpe a feje creje? Alla lettera: che tempo c’è? Che tempo farà domani? Accezione temporale. Nann’jè timpe muje – non è tempo ora, da intendersi non è la stagione giusta. Accezione profetica. Timpe ò timpe o il sempreverde timpe i frascke vuole a crepe…ma u latte l’ha feje. Tempo al tempo e tempo e fraske- foglie o in questo caso erba vuole la capra, ma il latte lo deve fare. Porta pazienza perché il tempo sistema tutte le cose e presenta il suo conto; dai tempo al tempo perchè anche la capra più improduttiva avendo tempo e cibo, ti ricompenserà con il latte.

Tramuntene. Molti in questo periodo, ma anche pre covid19, sembra l’abbiano persa come cantava Antoine. Si potrebbe sentirsi dire mittete à pantagne, livete da tramuntene. [spostati per] metterti al sole e togliti dall’esposizione al vento freddo, del nord, della tramontana; punto cardinale nella bussola. Proprio il riferimento allo strumento necessario per orientarsi, ci consente di fornire la spiegazione di questa espressione: perdere la tramontana = perdere l’orientamento, fare confusione e, in alcuni casi, la pazienza. In questo momento difficile, l’augurio è dare tempo al tempo, tremente a creje – domani e non perdere la tramontana riete – dietro e tagghja tagghje.

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata