“C” come Curdunne – così per dire, modi di dire- modi d’essere

MINZE O LARIJE

Giro…divagando” – Il patrimonio immateriale: spigolature, usi e costumi, ricordi…

 

di Valentina Mastronardi

 

Più volte in questa rubrica si è evidenziato come, per comprendere appieno un luogo, sia importante entrare in contatto soprattutto con le persone che lì abitano, vivono e respirano i territori rendendoli unici e irripetibili, nonché autentici.

Un vettore fondamentale è senza dubbio il dialetto capace di efficacia, in alcuni casi, di gran lunga superiore a complesse ed arzigogolate e/o argute spiegazioni.

E per il tentativo di redigere un “dizionario” dei modi di dire, indovinelli, motti, proverbi locali e anche singole parole, oggi siamo alla lettera “C”, come curdennise”, si oggi la rubrica è dedicata a Locorotondo ed ai suoi abitanti, i locorotondesi.

U’Curdunne, quindi e i curdunnise, a questo paesino, il cui toponimo ottocentesco locus rotundus farebbe riferimento alla forma circolare (il vero nome è invece Casale san Giorgio) in loro onore e della grande devozione per san Rocco (il 16 febbraio scorso è stata riconsegnata al paese la statua restaurata che lo raffigura in occasione dei 450anni dalla titolazione della chiesa al santo) si riportano alcuni versi di una poesia, legata alla tradizione della diène nei giorni della festa di san Rocco:“A Diene” di don Peppino Rosato.

“Quant’è belle chèra demmène|qùanne suòne ‘a diène!|qùanne passe quèse’nzunne| a ce jàvete in’u Curdùnne!|pù stè ddorme ‘u mègghie sunne| nta nu lìtte affùnne-affùnne;| a ce jore uì t’arretrète,| qùanne uì tu t’à cuchète,| pure ce à fatte pe’ devuzìone| à sèra ‘nnante ‘a prucessione,| ce uì à fatte ‘a sera ‘nnante:| quanne passe na ‘nce spante,| peccè a’ mùseche d’a diène| t’accarèzze cume na mène.| doppe ca t’accarrezzète| tu te vùlte all’ota faccète| i appapàgne sop’u cuscine|fin’ a doppe matetine,|quanne te riescete cu na stizze|ò sparè de tanta pizze;|màsta stizze nan ce rèste|ca se penze:jè totta feste.[…]”.

E voi, che modo di dire avete e/o conoscete? Segnalatelo in redazione, sarà un piacere parlarne!

[Foto di Cosimo Santoro]

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata