Locorotondo, attivato il Centro di ascolto

SOCIALE

«La sperimentazione prevede, in questa prima fase, l’apertura dello sportello due mattine al mese…» dichiara la cons. comunale Mariangela Convertini

 

Il Comune di Locorotondo informa che, tra le attività di sensibilizzazione e prevenzione previste dall’Ambito Territoriale di Putignano – di cui il Comune di Locorotondo fa parte – è stata prevista l’attivazione di un centro di ascolto, in via sperimentale, all’interno dell’IISS “Basile Caramia – F. Gigante”, al fine di promuovere relazioni pari tra adolescenti e prevenire la violenza di genere.

“A far data da oggi – sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali Paolo Giacovelli – le studentesse e gli studenti potranno dunque rivolgersi allo sportello di Ascolto presente all’interno della propria scuola: la psicologa dell’Equipe del Centro antiviolenza Andromeda, Francesca Palmisano, accoglierà ragazze e ragazzi (ma anche docenti) che intendano chiedere un parere, un’informazione, un suggerimento, avendo osservato o vissuto, o essendo venuti a conoscenza di situazioni di disagio, sofferenza o violenza nelle relazioni di coppia”.

“La sperimentazione – precisa la consigliera Mariangela Convertini delegata alle Pari Opportunità – prevede, in questa prima fase, l’apertura dello sportello due mattine al mese preceduta, in questi giorni, da un’intensa attività di sensibilizzazione e informazione, destinata ad offrire tutti i dettagli dell’attività del Centro Antiviolenza e il sostegno offerto dallo sportello”.

Un passo importante nella prevenzione alla violenza di genere, reso possibile anche grazie al sostegno di tutto il corpo docente e della dirigente Angelinda Griseta che da sempre hanno creduto in questo progetto, che afferma «I ragazzi e le ragazze vivono una nuova realtà, dopo un periodo di forzato isolamento e una diffusa sensazione di ansia e pericolo. Sono tornati letteralmente allo scoperto, nella fisicità e nell’anima, e spesso si riscoprono incapaci di gestire corpi ed emozioni. Il compito degli educatori è di ascoltare e costruire uno scambio empatico che sia promotore di relazione, perché la Scuola è prima di tutto relazione, non è giudizio o una prova ad ostacoli. Lo sportello di ascolto è uno degli strumenti fondamentali che sosterrà i nostri studenti nella costruzione di un’identità consapevole e proattiva.»

[fonte Comune di Locorotondo]

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata