Caos PPI. Il M5S chiede il Consiglio comunale straordinario con Pentassuglia

SANITA’

Anche il meetup cittadino pentastellato palesa la sua presa di posizione in merito alla chiusura del punto di primo intervento a Locorotondo

E le opposizioni cosa dicono? Il quesito posto in questi giorni da non pochi cittadini ha trovato, pochi minuti fa, risposta con la nota diramata dal Movimento 5 Stelle. Dal meetup cittadino si dichiarano favorevoli alla convocazione di un Consiglio comunale straordinario con la presenza, inoltre, del consigliere regionale Donato Pentassuglia.

Di seguito la nota.

«Pur riconoscendo il valore simbolico della manifestazione indetta dal sindaco contro la chiusura del P.P.I dell’ospedale di Locorotondo, riteniamo sia indispensabile un Consiglio Comunale straordinario alla presenza del Consigliere Regionale Pentassuglia, per poter essere audito in qualità di ex assessore alla Sanità e membro della maggioranza regionale che ha approvato il piano di riordino ospedaliero, considerando che la nostra amministrazione si è rivolta proprio al Consigliere stesso per la risoluzione di alcuni problemi che riguardano il nostro territorio (es. finanziamento per l’asilo nido comunale). Tutto ciò in segno di trasparenza nei confronti dei cittadini che subiranno questo disagio, sperando di trovare al più presto delle soluzioni concrete».

A questo punto non rimane che attendere la netta presa di posizione del gruppo Porta Nuova, in merito sia alla manifestazione indetta da Scatigna che alla richiesta del M5S concerne il Consiglio comunale straordinario. Nel frattempo diamo un’occhiata al post su Facebook dei giorni scorsi: «Il centralismo regionale si fa odiare peggio di quello romano. Chiudere i centri di primo soccorso dei paesi che sono distanti dagli ospedali più importanti è inaccettabile». Come volevasi dimostrare, un ostentato diniego istituzionale bipartisan contro le direttive sui PPI di Michele Emiliano.

 

Antonello Pentassuglia

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata