Coronavirus, Ignazio Zullo: “Il Governo nazionale commissari subito Emiliano!”

SANITÀ

Dura presa di posizione di Fratelli d’Italia. Nino Marmo di Forza Italia: «Emiliano si lava le mani come Ponzio Pilato, ma senza amuchina»

 

 

Tuona il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo: «Non si può assistere a ordinanze-comunicati stampa con i quali si lascia alla volontà di ogni genitore

“Abbiamo voluto come Fratelli d’Italia evitare strumentalizzazioni, polemiche e contrapposizioni nonostante ne avessimo ben donde: dall’impreparazione del sistema sanitario che Michele Emiliano ci lascia in dote, con penuria di posti letto di area critica e dell’area medica, e depauperamento dell’area della prevenzione, dai ritardi con il quale si è mosso, tutto preso dall’essere presente alla firma dei contratti degli stabilizzati a Foggia, per finire all’estemporaneità delle disposizioni emanate di volta in volta.

Ma oggi non si può assistere a ordinanze-comunicati stampa con i quali si lascia alla volontà di ogni genitore se mandare o non mandare i figli a scuola, ritenendoli giustificati. Assurdo!”. Sono le dichiarazioni diffuse dal capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo.

“Se tale disposizione ha valenza scientifica utile alla prevenzione, dovremmo lasciare alla libera decisione del singolo docente se avviarsi la mattina a scuola per insegnare oppure se restare-giustificato da Emiliano-in via precauzionale a casa.

E così per i Dirigenti e per il personale ATA – continua – perché la diffusione eventuale del COVID19 in un contesto scolastico non ha preferenze per classi di età ossia solo per gli studenti. Si rasenta il ridicolo tanto da confermare ciò che noi abbiamo sempre sostenuto: Emiliano è inadeguato a gestire il ruolo di Presidente della Regione Puglia! Una inadeguatezza che offende chi crede nel senso di responsabilità di chi è chiamato a gestire un’emergenza sanitaria come l’attuale.

Noi continueremo ad essere responsabili e collaborativi ma qualcuno – e mi auguro lo faccia il premier Giuseppe Conte come ha già fatto per le Marche – richiami Emiliano ad essere più prudente e a soppesare quello che proclama e scrive e se questo qualcuno finalmente si rende conto dell’inadeguatezza di Emiliano lo commissari per questa emergenza perché atteggiamenti maldestri, superficiali e irrazionali che si compiono in Puglia condizionano anche altre parti geografiche dell’Italia e la confusione che si ingenera non aiuterà a controllare l’emergenza“.

Dure critiche anche da Forza Italia. Nino Marmo, consigliere del gruppo consiliare di Forza Italia, dichiara: «Ridicolo, Emiliano si lava le mani come Ponzio Pilato, ma senza amuchina».

«Emiliano sta dimostrando tutta la sua inadeguatezza nel fronteggiare la questione del Coronavirus e la sua ordinanza rivolta a studenti e datori di lavoro, strampalata e ondivaga, ne è una chiara dimostrazione – tuona Nino Marmo -.

Emiliano se li immagina i bambini delle scuole elementari mentre fanno lezione in videoconferenza? Perché di questo parla nel suo provvedimento, laddove stabilisce il principio della valida attivazione, da parte delle scuole o dei datori di lavoro, di modalità di partecipazione a distanza.

Ma cosa stiamo facendo?! La linea di comando – puntualizza Marmo – deve essere unica, proveniente dal governo centrale, altrimenti faremo la fine della Lombardia.

Emiliano deve avere il coraggio di parlare un linguaggio chiaro e adottare una linea coerente: si faccia autorizzare dal governo a chiuderle le scuole, allora. Perché questa ordinanza è fuori da ogni logica, dicendo a tutti, in sostanza, “fate come volete” in via precauzionale.

O pensare di imporre la distanza di due metri a scuola… altra cosa impossibile che non può che suscitare ilarità. Emiliano – conclude – come Ponzio Pilato, ha deciso di non prendere decisioni e lavarsi le mani… ma non con l’amuchina!».

[Foto da Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia Regione Puglia]

 

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...