PoliticaSaluteUltime newsValle d'Itria

Emiliano solleva Lopalco dalla logistica vaccinale e l’affida a capo Protezione Civile

SANITÀ

Reazioni dalle opposizioni: “Parziale ammissione di responsabilità”. Incarico al dirigente regionale Mario Lerario

 

 

Nota del gruppo della Lega Puglia in Consiglio regionale, Davide Bellomo, Giacomo Conserva, Gianfranco De Blasi, Joseph Splendido.

“Il presidente Emiliano, forse, sta iniziando a prendere coscienza degli errori fin qui commessi dall’assessore alla sanità, Pierluigi Lopalco. Come Lega Puglia più volte abbiamo invocato le sue dimissioni o, in alternativa, che Emiliano provvedesse a sostituirlo immediatamente. Oggi (ieri; ndr), il presidente ha deciso di sollevare l’epidemiologo dagli aspetti logistici della campagna vaccinale, affidandola al capo della Protezione Civile in Puglia, Mario Lerario, relegando Lopalco agli aspetti scientifici. Si potrebbe intendere questa decisione come una parziale ammissione di responsabilità: a questo punto Emiliano, però, dovrebbe spiegare quali saranno concretamente i compiti dell’epidemiologo, da qui in avanti. I cittadini pugliesi, che con le loro tasse pagano lo stipendio di entrambi, hanno il diritto di sapere come stanno effettivamente le cose, a maggior ragione in questa fase piena di incertezze e confusione dovute all’inettitudine di chi ha pianificato la campagna vaccinale finora”.

Covid. Emiliano solleva Lopalco dalla campagna vaccinale, Gruppo FI: “La montagna ha partorito il topolino!”

Nota dei consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta.
“Dopo giorni di nostre pressanti richieste di commissariamento della Regione e di dimissioni dell’assessore alla Sanità per manifesta inadeguatezza nella gestione della pandemia e della campagna vaccinale, la montagna ha partorito il topolino: il presidente Emiliano ha deciso di affidare l’organizzazione e la logistica per i vaccini al dottor Lerario, capo della Protezione Civile, attribuendo a Lopalco “gli aspetti scientifici e sanitari”.

La domanda sorge spontanea: quali sarebbero gli “aspetti scientifici” di competenza di un assessore regionale, che ne giustificano la permanenza in carica?

Ad Emiliano vogliamo dare un consiglio: nella vita, come nella politica, bisogna saper prendere delle posizioni chiare e con una giustificazione sostenibile agli occhi dell’opinione pubblica.

O il presidente sceglieva la linea della “difesa a spada tratta” di Lopalco, sostenendo la bontà della sua azione politica, oppure decideva di sollevarlo dall’incarico, affidando quest’ultimo a persona competente.

Le mezze misure, in questo caso, non servono. Così come non è accettabile il solito scaricabarile: oggi Emiliano dà ai giornalisti la colpa di aver generato confusione sulla campagna vaccinale.

Tradotto: i giornalisti pugliesi che hanno raccontato passo passo l’organizzazione della campagna vaccinale, erogando un servizio utile ai cittadini, adesso sono diventati responsabili del caos. A tutti i giornalisti pugliesi va la nostra solidarietà, ma soprattutto la nostra gratitudine, perché con il loro lavoro hanno sopperito alle carenze informative della Regione, hanno dato voce al malcontento delle persone e hanno denunciato ogni disservizio e disfunzione del sistema.  Un sistema creato dalla Regione e dalla sua guida, non certo dai giornali e dalle tv”.

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata