PoliticaPugliaUltime newsValle d'Itria

Formazione obbligatoria docente impegnato in classi con alunni con disabilità: dissenso della Conf.A.S.I. Scuola

ISTRUZIONE

Conf.A.S.I. Comparto Scuola esprime il proprio dissenso, perché l’aggiornamento professionale, in tutti gli ambiti lavorativi, rientra nell’orario di servizio prestato

 

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il Decreto 188/2021 relativo alla formazione obbligatoria del personale docente impegnato nelle classi con alunni con disabilità e non in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno, in attuazione della legge di Bilancio 2021. L’impegno formativo sarà di 25 ore non retribuite e non è previsto esonero dal servizio.

La Conf.A.S.I. Comparto Scuola esprime il proprio dissenso, perché l’aggiornamento professionale, in tutti gli ambiti lavorativi, rientra nell’orario di servizio prestato e, dunque, come tale deve essere considerato a livello retributivo.

Inoltre, considerato l’importante lavoro svolto dai docenti non a tempo indeterminato, sosteniamo l’importanza di estendere questa misura anche a loro, soprattutto a quelli con contratto annuale e che quindi svolgono attività continua nella classe.

I docenti, qualsiasi sia la condizione contrattuale in cui si trovano, svolgono un servizio centrale per la crescita culturale e civile della società. È importante agire nella logica di una maggiore valorizzazione e difesa di una figura troppe volte svilita dallo stesso Stato che rappresentano in classe.

Adele Sammarro, Coordinatrice nazionale Conf.A.S.I. Comparto Scuola

Davide Lercara, Vice coordinatore nazionale Conf.A.S.I. Comparto Scuola

Ida Vasta, Responsabile nazionale Docenti di Sostegno

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata