La Lega cerca casa… “Chiudete i port… (ehm) le porte!” esclamano i detrattori

POLITICA

Dopo il gazebo di domenica, la Lega Locorotondo annuncia la volontà di aprire una sede

Lanciata la notizia boom del gazebo di domenica pomeriggio – alla presenza dell’on. Anna Rita Tateo – in Piazza Vittorio Emanuele, le critiche alla nascente organizzazione politica di certo non sono mancate. Con riferimento alla Lega Locorotondo, scrive Beniamino sulla nostra pagina FB: “Rispetto la loro idea ma non la condivido dopo tanti insulti da parte di Bossi & Co. a noi del sud”. “Vergogna ed ignoranza”ribatte Enza; sulla falsariga il commento di Rodolfo: “Ennesima brutta pagina della storia locorotondese”. Chiosa finale, con tanto di invito, di Annalisa: “A questo punto sarebbe opportuno avviare a Locorotondo un servizio di pronto soccorso psicologico, così che chiunque si ritrovi questa tessera nel portafogli – continua – o abbia amici e parenti in tale condizione di disagio, possa rivolgersi a dei professionisti per farsi aiutare”.

Cosa aggiungere a queste schiette considerazioni? Poco o forse nulla… anzi… va be’, giusto un chiarimento sulla linea editoriale di questa testata giornalistica che male non fa: l’attivismo politico delle compagini locorotondesi – tutte – sempre verrà tenuto in forte considerazione. Ragion per cui la Lega nostrana godrà di un’attenzione analoga a quella data, in questi anni, alle formazioni di centrodestra, centrosinistra e Movimento 5 Stelle. La democrazia, intesa come tale, tutto dev’essere tranne che a senso unico! Nel pieno e consolidato rispetto dei nostri lettori, da questo punto non ci discostiamo di un metro. Le proposte leghiste per la comunità, nel merito saranno sviscerate. Stop.

E adesso spazio alla cronaca odierna. Di poche ore fa la nota diramata del Carrocciocurdunnese: «Presenti. Dopo l’esaltante esperienza del “primo” Gazebo a Locorotondo, il prossimo obbiettivo è l’apertura della sede locale.

L’interesse e l’entusiasmo dei tanti che domenica 24 giugno si sono avvicinati al nostro gazebo ci impegna ad avere un ruolo attivo nella comunità locorotondese, attraverso una presenza costante ed attiva sul territorio.

Recepire le esigenze e i bisogni dei nostri concittadini, formulare proposte e intraprendere iniziative per migliorare il nostro territorio è improrogabile ed imprescindibile.

L’apertura della sede locale inoltre avrà il ruolo anche di segreteria permanente dell’Onorevole Anna Rita TATEO».


Spostando l’attenzione, inoltre, sulla foto di rito notiamo che tra gli iscritti del movimento salviniano – in cerca di sede – oltre al rinomato ex assessore De Giuseppe, spiccano… per la serie a volte ritornano, tre volti noti a Palazzo Comunale: da sinistra verso destr… va be’, da destra verso sinistr… ok, da destra e basta… ta-dan i bravi ex consiglieri Angelo Valentini, Salvatore Leo e Angelo Palmisano. (Non so voi, ma al sottoscritto mancavano assai).

In conclusione i bookmakers si rimpallano dispettosamente le quote: quando entrerà a far parte dell’allegorica compagnia quell’entità segreta – come l’Innominato de I promessi sposi, Liberato del Viva! o, meglio ancora, Mistero Nero (antagonista finale de l’Uomo Tigre; questa sì che è per veri intenditori) – che pochi giorni fa ha lasciato Forza Italia? Ma chi sarà mai? Mah… Dopo aver preso visione dello spot di Claudio Amendola (a proposito di Lega, contrario alla chiusura dei porti) su Bet365, anche il sottoscritto ha fatto la sua scommessina. Se vinco offro da bere ai miei amici iscritti a “La rosa nel pugno”, Giorgio e Vittorino.

 

Antonello Pentassuglia

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata