LocorotondoPoliticaUltime newsValle d'Itria

Lavori all’ex Caserma di Locorotondo affidati a ditta di Martina Franca

LAVORI PUBBLICI

Tre le offerte pervenute. Ieri esaminate dalla Commissione di Gara…

 

Importante determina quella di quest’oggi, 3 novembre, al Comune di Locorotondo e firmata dal responsabile Ufficio Urbanistica, l’arch. Domenico Palmisano. L’atto amministrativo ha come oggetto “la ristrutturazione dell’ex Caserma dei Carabinieri da destinare a Centro Socio Culturale con particolare riferimento all’aggiudicazione dei lavori.

Prima di entrare nella cronaca, doveroso un excursus storico.

In seguito alla stagione dei 5 tentativi di vendita all’asta andati a vuoto, fra il 2014 e 2015, il Consiglio Comunale del 29 giugno 2017 ha deliberato di partecipare al bando regionale per la Rigenerazione Urbana Sostenibile (POR FESR FSE 2014-2020), in forma associata con il Comune di Cisternino.

I rispettivi Sindaci delle ambedue comunità, il 15 settembre del 2017, hanno sottoscritto il protocollo d’intesa alla costituzione di un partenariato per la partecipazione in forma associata al bando della Regione.

Nella primavera 2018 il progetto si è classificato al 38esimo posto su 83 presenti in graduatoria (divenuta definitiva il 21 giugno 2018). Rientrante, quindi, fra i 43 prospetti finanzianti dalla Regione con risorse complessive, messe a disposizione, pari a 175 milioni di euro. Da Locorotondo e Cisternino vinto un finanziamento di 3 milioni di euro, ripartito equamente in 1,5 mln per ciascun Comune.

Restando sul nostro borgo il 24 novembre 2020, con det. di settore n. 47, per l’ex Caserma è stato approvato il progetto esecutivo “ristrutturazione dell’edificio di proprietà comunale da destinare a centro socio-culturale da realizzare nell’ambito della rigenerazione urbana”, dell’importo complessivo di 1,3 mln di euro. Da destinare 200 mila euro, invece, per la valorizzazione del percorso che conduce a Marinelli.

Il 19 marzo scorso, nella Sala Consiliare del Comune, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto di riqualificazione dell’ex Caserma di Via Martina Franca da destinare a Centro Socio-Culturale. Presenti il Vicesindaco Vito Speciale, la consigliera comunale Mariangela Convertini, il resp. dell’Ufficio Tecnico arch. Domenico Palmisano ed infine, ma non certo per importanza, il redattore del progetto arch. Francesco Fuzio.

In quell’importante occasione si è fatto presente che “l’intervento si inquadra nell’ambito della Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile, all’interno della SISUS denominata “Alice… nel paesaggio dei Borghi della Valle d’Itria” che vede accomunati i Comuni di Cisternino e Locorotondo in un progetto unitario e suddiviso per obiettivi tematici, di cui il progetto in questione punta a favorire l’inclusione sociale”.

Eccoci ad oggi. Nella determinazione odierna n. 60 si fa riferimento all’iter per la procedura di affidamento dei lavori. Con determina n. 174 del 30 marzo scorso, per la ristrutturazione dell’immobile venne stabilito di avviare la procedura negoziata per l’appalto. Dando atto che la spesa complessiva per l’affidamento dei lavori, pari a 990 mila euro, era così suddivisa: € 880.684,26 per opere edili e tecnologiche soggetti a ribasso d’asta; € 69.998,71 per fornitura arredi soggetti a ribasso d’asta per un complessivo di € 950.682,97.

Con la determinazione n. 103 della Centrale Unica di Committenza del 9/6/2021, venne approvata la lettera di invito per procedura negoziata rivolta a 17 aziende; invitate quindi a presentare offerta entro il 14 settembre scorso. Le offerte pervenute sono state tre: dalla D’Onghia Srl di Mottola; Relmef Impianti Srl di Martina Franca; A+ Costruzioni Srl di Locorotondo.

Nella determina odierna si legge: “In data 02/11/2021 (ieri; ndr) la Commissione di Gara ha esaminato le offerte economiche dei partecipanti ed ha proposto aggiudicataria dell’appalto la ditta RELMEF IMPIANTI SRL con sede a Martina Franca (TA) che ha offerto il ribasso del 9,40% per un importo di aggiudicazione pari ad € 861.318,77 a cui vanno agiunti € 39.317,03 quali oneri della sicurezza (non soggetti a ribasso), per un importo complessivo di aggiudicazione pari ad € 900.635,80. Aggiudicazione dei lavori approvata nella determina di quest’oggi.

Nella tabella di marcia per la fine dei lavori, la deadline auspicata dal Vicesindaco Vito Speciale è la metà del 2023. Come dichiarato il 19 marzo 2021.

Antonello Pentassuglia

[Immagine in evidenza tratta dal progetto stilato]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata