LocorotondoPoliticaPugliaSaluteUltime newsValle d'Itria

Locorotondo: da Antonio Bufano e Vito Speciale annunciata un’ordinanza | VIDEO

SANITÀ

Attesa un’ordinanza per domani con ulteriori restrizioni, rispetto a quelle prese dal governatore Emiliano










 

 

Si è tenuto pochi minuti fa, precisamente alle 19.45, la diretta social dal Comune di Locorotondo con gli interventi del Sindaco Antonio Bufano e del Vicesindaco Vito Speciale.

Entrambi hanno annunciato l’emanazione di ordinanza sindacale, attesa per domani mattina (venerdì 12 marzo), che andrà ad integrarsi all’ordinanza regionale n. 74 firmata ieri pomeriggio dal governatore Emiliano, di cui il Vicesindaco Speciale ha ricordato i dettami salienti:

fino al 6 aprile su tutto il territorio regionale:

• divieto di stazionare con persone non conviventi o non appartenenti al proprio nucleo familiare nei pressi degli istituti scolastici, nelle piazze, nelle pubbliche vie, lungomare e belvedere, se non per per usufruire di servizi essenziali. I sindaci valutano, in caso di rischio di assembramento, la chiusura di piazze o vie per l’intera giornata o alcune fasce orarie;

• dalle 18 di giorni festivi e prefestivi, divieto di asporto di bevande da attività autorizzate alla somministrazione e distributori automatici h24;

• dalle 18 divieto di asporto dai bar;

• resta l’obbligo di indossare la mascherina all’esterno e all’interno dei locali, salvo il tempo della consumazione; di esporre all’ingresso del locale un cartello che indichi il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente; resta fortemente raccomandata la consegna a domicilio di alimenti e bevande;

dal 12 marzo al 6 aprile per le province di Bari e Taranto:

• sospensione dell’attività didattica in presenza, salvo attività laboratoriali o per rispondere alle esigenze di alunni e alunne con bisogni educativi speciali. Le scuole garantiscono la frequenza in presenza di figli e figlie di personale sanitario o altre professioni le cui prestazioni sono indispensabili a garantire servizi essenziali.

Salvo che il fatto costituisca reato, il mancato rispetto delle misure è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 3mila euro. Se la violazione è commessa nell’esercizio di una attività di impresa, si applica anche la sanzione accessoria della chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni.

L’ordinanza sindacale, che domani sarà firmata dal primo cittadino Antonio Bufano sarà valida da sabato 13 marzo a martedì 6 aprile. Fermo restando che nella giornata di domani è atteso anche il nuovo dpcm del premier Draghi, con nuove restrizioni alla luce dell’aumento dei contagi.

Nella giornata odierna comunicato dal primo cittadino Bufano, l’aggiornamento settimanale dei casi di positività al Coronavirus nel territorio di Locorotondo: risultano essere 78, mentre 71 sono in quarantena fiduciaria.

Redazionale

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata