Locorotondo. È emergenza “sosta selvaggia”?

PARCHEGGI

Diverse le segnalazioni pervenute da alcuni cittadini che raccontano di parcheggi “incivili”…

[foto Impegno Civile Locorotondo]

 

Ritorniamo a parlare di parcheggi a Locorotondo! Qualche giorno fa abbiamo voluto fare chiarezza sulle aree della città destinate dall’Amministrazione Comunale a sosta a pagamento nelle serate del Locus Festival e di San Rocco (qui il link dell’articolo con le zone individuate e le date di validità del provvedimento). Beneficiaria dell’affidamento del 27 luglio scorso, è stata la Cooperativa Sociale Alba Lavoro di Locorotondo, che ha il compito di offrire i servizi di parcheggio, custodia e vigilanza nelle aree individuate. E così è stato in occasione delle serate del Locus Festival già svoltesi (a proposito, il provvedimento varrà anche per questa sera, in occasione del concerto dei The Comet is Coming), con il giallo sulla presenza di psuedo-parcheggiatori nelle serate precedenti a tale provvedimento.

Ma non è questo il tema che vogliamo trattare oggi. Da alcune segnalazioni apparse su facebook e da altre arrivate alla nostra redazione, la questione ora riguarda i numerosi casi di sosta selvaggia nella nostra città. Se infatti nei mesi invernali a far discutere erano state le soste “incivili” nelle ore notturne su via Nardelli e zona Piazza Mitrano, ora il fenomeno sembra riguardare vari punti della città e più ore della giornata. Alcuni automobilisti, infatti, sono stati “beccati” con le loro auto in sosta su strisce pedonali, davanti a scivoli per disabili e carrozzine o dinanzi agli ingressi del Centro Storico (come testimoniano le foto pubblicate dalla pagina facebook Impegno Civile Locorotondo). Per non parlare delle serate estive con maggior afflusso, dove i casi di parcheggi selvaggi (su marciapiedi, strisce pedonali, ecc) sembrano toccare l’apice…

In molti sono a lamentare la mancanza di pugno duro nei controlli, altri parlano di manica larga nei confronti di soliti noti ai quali viene permesso di parcheggiare dove si vuole. Il tutto mentre c’è chi diligentemente rispetta le regole, parcheggiando nelle aree di sosta con strisce blu e pagando fino alle 23:00. Una mano a contrastare tali comportamenti poteva arrivare con l’assunzione di due vigili estivi, che erano stati annunciati dall’Amministrazione Comunale, ma che per vincoli di bilancio non si è riusciti ad assumere (così come spiegato dall’assessore Vito Speciale nell’ultimo Consiglio Comunale). Non vogliamo attribuire patenti di moralità o ergerci a paladini della giustizia (non siamo così presuntuosi). Ma se di emergenza si tratta, lanciamo un appello a tutti, agli amministratori, alle forze di Polizia Locale ma anche e soprattutto agli abitanti di questa città che dovrebbero mostrare maggior senso civico e amore per il loro paese, chiedendogli:  “È possibile porre un freno a questi veri e propri comportamenti di inciviltà che compromettono la vivibilità e l’immagine della nostra città?”

 

Orazio Perillo

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata