Locorotondo. Scatigna: «Abbiamo scongiurato il rischio di non fare i fuochi di San Rocco!»

SAN ROCCO

La clamorosa notizia sulla 60^ Gara Pirotecnica resa nota dal primo cittadino poche ore fa…

 

La notizia è di quelle pirotecniche (passateci la battuta!): “I Fuochi di San Rocco” erano a serio rischio svolgimento!  È il sindaco Tommaso Scatigna  a rendere nota la notizia qualche ora fa, con un post sulla sua pagina facebook. Andiamo con ordine. Così inizia il messaggio del sindaco che spiega l’accaduto: «Amici è dovere di un Sindaco informare su tutto quello che succede. Pertanto è giusto che voi sappiate che sono stati giorni difficili, notti insonni! Un “signore” di Locorotondo ha cercato di impedire lo svolgimento della sagra pirotecnica! Con una lettera inviata a vari enti preposti, – continua Scatigna – ha seriamente rischiato di far saltare uno degli appuntamenti più importanti per noi locorotondesi, i Fuochi di San Rocco, tra l’altro giunti alla 60ma edizione! Armati di pazienza, grazie alla collaborazione di alcuni uffici comunali ed alla mia disponibilità ad assumermi (come sempre) ogni tipo di responsabilità, abbiamo contattato il proprietario di un altro terreno che non ha esitato a concederne l’utilizzo!», aggiunge il primo cittadino.

Per la verità qualcosa era trapelato già nel corso della conferenza stampa di presentazione della Festa Patronale, svoltasi domenica scorsa in piazza Vittorio Emanuele, occasione in cui lo stesso sindaco aveva fatto cenno ad alcune problematiche relative alla gara pirotecnica, parlando di assunzione di responsabilità straordinaria e di un nuovo piano sicurezza.

Il sindaco conclude così il suo post: «Non credo che la stampa ne parlerà…ma sappiate che il rischio è scongiurato e tutto avverrà normalmente! Non è stato facile. Amministrare non è facile. Ma l’amore per Locorotondo che cerchiamo di dimostrare ogni giorno (al contrario di qualcun’altro) ci aiuta a non arrenderci mai! Buon fine settimana!».

Dal canto nostro, smentiamo il sindaco in merito al suo riferimento alla stampa, dicendogli con simpatia e rispetto, che non ha bisogno di crearsi nemici che non ci sono…

Ma torniamo al punto! Nelle scorse settimane, come riportato in un articolo di Antonello Pentassuglia sul mensile cartaceo Agorà in edicola in questi giorni, è stato il portavoce del Movimento 5 Stelle in Consiglio Comunale Girolamo Grassi a toccare la questione relativa alla sicurezza della sagra pirotecnica di San Rocco. Come già affermato lo scorso anno, ove furono segnalati problemi legati allo stato pre e post spettacolo dei terreni coinvolti, il consigliere comunale ha pronunciato le seguenti parole: «Ogni anno si verificano danni e disagi in termini di decoro, ambiente, sicurezza e incolumità pubblica… incendi nella zona boschiva, rifiuti di ogni genere, tra cui materiale inesploso ed altamente pericoloso abbandonato per giorni in un’ampia area pubblica e privata. Abbiamo segnalato – conclude – i non pochi disagi, inoltre, per la viabilità che hanno rallentato l’intervento dei mezzi di soccorso…». Il portavoce del M5S ha nell’occasione anche ricordato le lamentele inascoltate dei residenti della zona. Ricordiamo che le problematiche sollevate in merito alla gara pirotecnica saranno oggetto di question time nella prossima seduta di Consiglio Comunale.

 Redazionale

 

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata