LocorotondoPoliticaUltime newsValle d'Itria

Mensa scolastica a Locorotondo. Grassi interroga l’amministrazione

POLITICA

Il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle: «Per la maggioranza, i bambini sono felici se mangiano a casa con le rispettive famiglie»

 

Pubblichiamo integralmente la nota diffusa dal consigliere comunale del M5S di Locorotondo, Girolamo Grassi. Di seguito.

 

 

Riguardo l’interrogazione sulla chiusura anticipata della mensa scolastica rispetto i termini della scuola, mi è stata data risposta in Consiglio, che vi riporto.

In sostanza per l’amministrazione non è un disagio per le famiglie, perché rispetto agli altri anni chiude solo qualche giorno prima; sempre secondo l’amministrazione, i bambini sono felici se mangiano a casa propria con le loro famiglie. Mi chiedo, a questo punto, se non sia opportuno chiudere proprio la scuola, tanto i bambini sarebbero felici. Ultimo motivo è quello del risparmio: chiudere una settimana prima fa risparmiare 30 mila euro di un servizio che costa circa 120 mila euro al mese.

Per noi rimane un disagio sia l’apertura in ritardo che la chiusura in anticipo, soprattutto ancor prima della disponibilità delle ludoteche (giugno) di accogliere i bambini. Un disagio non per permettere alle mamma di andare dall’estetista o dal parrucchiere, ma perché oggi per tirare avanti in un famiglia c’è bisogno del lavoro di entrambi i genitori. Chi è fortunato ha i nonni, ammortizzatori sociali della nostra società. Ma non tutti hanno questa possibilità.

C’è anche un altro aspetto da prendere in considerazione: tutte le mamme hanno pagato il servizio mensa fino al 31 Maggio; alcune di loro hanno dei bambini che l’anno prossimo frequenteranno la prima elementare non a tempo pieno, perciò la nostra domanda è: a queste mamme spetta un rimborso o perderanno i soldi di questi giorni di mensa mai effettuati e dei quali l’anno prossimo non ne usufruiranno più?

Questi disservizi avvengono quando un’amministrazione non è in grado di gestire un servizio e renderlo pubblico andando ad esternalizzare e privatizzare, aumentando di conseguenza anche i costi per i cittadini. Questo porta a poter fare poco dinnanzi una gestione privata che ha il solo interesse di fare utile (guadagnare) sull’apertura in ritardo o chiusura in ritardo.

Da sempre le nostre richieste sono state quelle di rendere questi servizi pubblici, più a misura di cittadino che a misura di bilanci e denaro. Ma questo si sa, è impegnativo per le amministrazioni, più facile esternalizzare.

Girolamo Grassi, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Locorotondo

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata