FocusPoliticaPugliaValle d'Itria

Nuovi contagi a Cisternino? Il Sindaco: «Da denuncia il procurato allarme»

ATTUALITÀ

Il primo cittadino Luca Convertini: «Non è corretto anzi da denuncia, procurare allarme, diffondere o condividere false notizie di contagiati da COVID-19…»

 

Alle spalle dell’intera comunità cistranese, mesi difficili per via del Coronavirus. I casi di positività totali sono stati 14, fra cui le due vittime venute a mancare lo scorso 29 marzo: rispettivamente di 65 e 83 anni.

La luce in fondo al tunnel, solo verso la fine di maggio quando è stata comunicata la chiusura del centro post Covid di Via Magellano, con l’impegno di conversione in Casa della Salute (quindi nuovo Ospedale di Comunità).

Di seguito la nota diffusa dal primo cittadino Luca Convertini:

“Da qualche giorno mi giungono telefonate per conoscere se siano vere le notizie di nuovi contagiati a Cisternino.

Non essendomi pervenute conferme da parte della Prefettura ho chiesto ripetutamente ai referenti del Dipartimento di Prevenzione la situazione del mio comune che al momento non registra nuovi casi.

Non è corretto – puntualizza Luca Convertini – anzi da denuncia, procurare allarme, diffondere o condividere false notizie di contagiati da COVID-19 nel nostro Comune e conseguentemente divulgare informazioni false sulla diffusione del virus determinando un generale, ingiustificato e pericoloso allarme sociale.

Invito tutti coloro che presumono di conoscere ed avere elementi di criticità a contattarmi in privato per effettuare insieme le opportune verifiche prima di diffondere notizie particolarmente sensibili.

Infine, ritengo opportuno – continua – non abbassare la guardia nel rispettare il “distanziamento sociale” e nell’uso della mascherina soprattutto se frequentiamo luoghi stretti e affollati come il nostro centro storico.

Ritengo, al momento, di non emettere ordinanze sindacali restrittive e coercitive confidando ancora una volta sul senso civico di ciascuno, considerando anche che la misura potrebbe essere quasi colma.

Per il bene di tutti sforziamoci di essere solidali nella prevenzione e soprattutto uniti nel difendere la nostra salute.

E – conclude – se sarà opportuno vi inviterò insieme a me, da volontari civici, a controllare già da domani il nostro territorio”.

Redazionale

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata