Ospedale Cisternino, Amati: «Struttura nuova ma a rischio inagibilità per incuria»

POLITICA

Per infiltrazioni e incuria. Sette giorni per cominciare lavori” dichiara il commissario regionale di Azione…

 

«Ma si può essere così sciatti sprecando soldi pubblici? Il nuovo ospedale di comunità di Cisternino presenta gravi infiltrazioni, costringendo i malati a vivere nell’umidità e rischiando la prossima inagibilità. E nessuno muove un dito, nonostante mille solleciti da parte del personale».

A dichiararlo è il consigliere regionale Fabiano Amati, da pochi giorni divenuto commissario in Puglia del partito Azione, che prosegue:

«Oggi ho fatto un sopralluogo riscontrando la gravissima situazione, che coinvolge anche il secondo piano destinato agli uffici ma mai utilizzato, nonostante ogni stanza risulti arredata, con gli arredi quindi esposti alla distruzione per incuria e per esposizione alle infiltrazioni.

Ho scritto perciò al DG – rende noto l’esponente di Azione – chiedendo di ordinare alle strutture competenti, entro e non oltre sette giorni da oggi, i lavori di somma urgenza, così da ripristinare la situazione e quindi la migliore qualità di vita dei degenti, oltre il trasferimento dei servizi previsti presso il secondo piano e l’utilizzo di tutte le apparecchiature disponibili».

[fonte Regione Puglia]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata