Porta Nuova: «Gli operatori del mercato settimanale sono stati presi in giro!»

POLITICA

La nota diramata dal gruppo di opposizione di Locorotondo: «Tariffe Occupazione Suolo Pubblico 2018, l’ennesima beffa dell’amministrazione a danno degli operatori del mercato»

 

I Consiglieri del Gruppo Porta Nuova per Locorotondo nella mattinata di oggi, venerdì 12 aprile 2019, hanno consegnato agli operatori del mercato settimanale una lettera in cui veniva descritta l’ennesima beffa dell’amministrazione Scatigna: le tariffe 2018 per l’occupazione del suolo pubblico del mercato dovranno essere pagate con la maggiorazione del 50%.

Tommaso Scatigna aveva promesso in una riunione con gli operatori di eliminarla, ma un Sindaco che amministra un paese da più di 8 anni e che siede in Consiglio Comunale da 20 sa benissimo che le tariffe stabilite in Consiglio Comunale nel marzo del 2018 non possono essere modificate alla fine dell’anno.

Il motivo, infatti, per cui si sta rimandando in avanti l’integrazione del pagamento 2018 è dovuto proprio a questo. Nessuno vuole metterci la faccia nell’annunciare agli operatori del mercato che sono stati presi in giro.

Il Gruppo Porta Nuova per Locorotondo sta da tempo combattendo con articoli di giornale e comizi per esercitare una certa pressione su una maggioranza allo sbando che preferisce tartassare chi con enorme fatica anima settimanalmente il mercato e le fiere del nostro paese. Grazie anche alla pressione esercitata dentro e fuori il Consiglio Comunale dal Gruppo Porta Nuova per Locorotondo, le tariffe del 2019 torneranno ai livelli del 2017. 

Il Gruppo Consiliare

Porta Nuova per Locorotondo

 

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata