FocusLocorotondoPoliticaValle d'Itria

Riparte il mercato dell’abbigliamento a Locorotondo: il bilancio | FOTO

ATTUALITÀ

Il primo cittadino Scatigna: «Operatori pronti finalmente a lavorare. Altrove li hanno spostati e sballottati. Qui no…»

 

E a Locorotondo ripartì il mercato del venerdì con tutti i settori merceologici. Stamani la riapertura, dopo l‘ordinanza pubblicata nella giornata di ieri in Albo Pretorio.

Questa volta dal Comune è stato adottato un approccio più deciso, rispetto alle titubanze emerse per quello ortofrutticolo (al via l’8 maggio, dopo Martina Franca e Cisternino rispettivamente il 18 e 27 aprile).

Stringenti le prescrizioni presenti nell‘ordinanza n.235 della Regione Puglia, che dispone per i corridoi di transito una ampiezza minima di 2,40 metri in caso di percorso unidirezionale e 3,80 metri se bidirezionale. In quest’ultimo caso con apposite separazioni per dividere i due sensi di marcia.

Se a Martina Franca e Cisternino si è guadagnato tempo per far fronte a tali disposizioni della Regione, a Locorotondo è passata la linea di conferma dell’area mercatale antecedente all’emergenza Covid-19. Ma perimetrandola. Un “no” secco quindi all’individuazione di nuova area, come richiesto da Porta Nuova, ma accolte le richieste di un cospicuo numero di operatori mercatali.

A confermarlo stamani Tommaso Scatigna che di primo mattino ha dichiarato dal suo account social: «Tantissimi volontari già posizionati. Il comandante dei vigili urbani ed il Sindaco i primi ad arrivare. Posteggi segnati nei giorni precedenti. Operatori pronti finalmente a lavorare. Altrove li hanno spostati e sballottati – scrive il primo cittadino. Qui no. Qui vige la voglia di ritornare ad una normalità positiva. Si respira aria di responsabilità. Si respira aria di buona organizzazione. Ben tornato mercato del venerdì!».

Fra i vari commenti di plauso, è emerso quello di una cittadina che ha fatto presente come negli altri Comuni sia stata stravolta la logistica dell’area mercatale solo per far fronte alle linee guida per la sicurezza dei cittadini. «Punti di vista» ha chiosato il Sindaco.

Per quanto concerne le disposizioni comunali previste, presenti in ordinanza sindacale, accesso consentito dalle ore 8 fino alle 13, “esclusivamente da Corso XX Settembre – angolo via Cavour, da Piazza Mitrano – presso l’Istituto Scolastico “Oliva”, da Piazza Mitrano – angolo via Nardelli” (clicca qui per la planimetria).

Uscita per i fruitori del mercato invece consentita da Corso Umberto II – angolo via Cavour e da Piazza Mitrano – angolo via Salvo D’Acquisto.

Sempre come riportato in ordinanza firmata dal primo cittadino Scatigna “il numero dei clienti presenti nell’area mercatale dev’essere pari al doppio del numero delle postazioni ammesse”. A contingentare gli ingressi i volontari della Croce Rossa – comitato Bassa Murgia, dell’associazione di Pubblica Assistenza Uomo Duemila e di E.R.A. – Settore Ambiente.

Come comunicatoci, gli avventori del mercato per il settore dell’abbigliamento sono stati circa 450. Le principali preoccupazioni invece, specie per quanto concerne il distanziamento sociale di un metro ed il rischio assembramento, hanno riguardato in particolar modo una serie di snodi lungo via Cavour.

«Non nascondo che le preoccupazioni sono state tantissime. Nulla era scontato. Ho e abbiamo ascoltato tanto e tutti, ma c’era da prendere una decisione. Si è osato? Forse si, ma è andata bene, tutto secondo le previsioni. Un segnale per i commercianti che hanno vissuto la paura di un colpo di grazia» ha commentato sui social l’assessore con delega alle Attività Produttive, Vito Speciale.

«La visita, il confronto e i successivi complimenti di un mio collega e del Comandante di un paese limitrofo che oltre ad avermi fatto piacere ci riempiono di soddisfazione. Doveroso il ringraziamento – conclude Speciale – a tutti i volontari intervenuti e a tutti agli uffici. Senza loro tutto ciò non sarebbe stato possibile».

Antonello Pentassuglia

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

AGORÀ BLOG ESISTE GRAZIE ALLA PUBBLICITÀ

Abbiamo riscontrato che utilizzi un’estensione “ad-blocker” nel tuo browser per il “blocco delle pubblicità”. La nostra piccola testata giornalistica sopravvive grazie al contributo che ci forniscono le realtà produttive che hanno deciso di fare qui la loro pubblicità.

Se ritieni i nostri contenuti interessanti da leggere, ti chiediamo cortesemente di disattivare il “blocco delle pubblicità” oppure aggiungi “Agorà Blog” alla lista dei siti consentiti.

È molto semplice: basta solo cliccare l’estensione dell’ad-blocker in alto alla tua destra, disabilitandola (ed eventualmente ricaricando semplicemente la pagina web, ma il più delle volte non occorre). Grazie!

il team di Agorà Blog

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock
error: Riproduzione Riservata