Tommaso Scatigna: «Siamo pronti per far ripartire Locorotondo»

POLITICA

Il primo cittadino: «Questo sindaco e il Comune di Locorotondo non sono abituati ad aspettare i tempi dello Stato…»

 

Nuovo videomessaggio, stamani, da parte del primo cittadino di Locorotondo. A pochi giorni dalla riapertura del mercato alimentare, presso Piazza Mitrano con più di mille avventori, il sindaco Tommaso Scatigna ha voluto rilasciare un messaggio ai propri concittadini:

«Poichè è risaputo che questo sindaco e il Comune di Locorotondo non sono abituati ad aspettare i tempi dello Stato – osserva Scatigna – quindi i decreti o i tempi degli aiuti, benchè ci auguriamo che arrivino, stiamo preparando il paese alle varie aperture che ci auguriamo avverranno dal 18 maggio in poi.

Siccome abbiamo già dimostrato e anche abbondantemente dati e numeri alla mano di aver superato egregiamente il periodo del maledetto Coronavirus di questi ultimi 70 giorni – prosegue il Sindaco di Locorotondo – ora siamo quasi pronti a dare risposte ai nostri concittadini. Le risposte quali sono? Tari, Tosap o Cosap… sono dehors, risposte che i cittadini si aspettano da noi. Abbiamo il dovere di fare tutto ciò che ci sarà consentito fare. Parlo di agevolazioni, riduzioni, annullamenti e scontistiche.

Abbiamo già dimostrato – evidenzia – di essere stati sempre attentissimi alle evoluzioni della vicenda e delle questioni. Sappiate che nel giro di pochissimo tempo faremo una diretta facebook durante la quale descriveremo con i numeri e dati alla mano quelle che sono le nostre proposte che siamo convinti – conclude – che aiuteranno la ripartenza tanto agognata del nostro paese».

Per quanto concerne la richiesta di convocazione del Consiglio Comunale, fatta congiuntamente da Porta Nuova e M5S nei giorni scorsi (clicca qui), nessun cenno da parte del primo cittadino.

Redazionale

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata