Alberobello, decadenza dell’assunzione del Comandante di Polizia Locale. La replica della maggioranza

ATTUALITA’

Il gruppo Con Te a sostegno dell’Amministrazione del primo cittadino De Carlo: «In data 28 ottobre non si presentava… Si attendeva fino all’11/11/2022 per emettere il provvedimento di decadenza»

 

In seguito alla presa di posizione del dott. Domenico Martino, in merito alla decadenza dell’assunzione di Comandante di Polizia Locale di Alberobello, la maggioranza consiliare “Con Te” ha diffuso una nota a mezzo social in difesa dell’operato dell’Amministrazione guidata dal primo cittadino Francesco De Carlo. Di seguito.

«In seguito alle gravi dichiarazioni rilasciate dal dott. Domenico Martino su una pagina in cui lo stesso esprime pesanti considerazioni in merito alla trasparenza e all’operato dell’amministrazione De Carlo – scrivono dal gruppo consiliare Con Te -, è necessario chiarire alla cittadinanza le esatte circostanze che hanno condotto al provvedimento di decadenza dal diritto di assunzione del vincitore di Concorso Dott. Martino.

In primo luogo, si precisa che la “convenzione” per mesi 2 (dal 16/05/2022 al 30/06/2022) prorogata successivamente per mesi 1 fino al 31/07/2022, è stata stipulata dalla precedente amministrazione data l’impossibilità di assunzione per mancata approvazione del Rendiconto di gestione e contemplava il pagamento di una prestazione lavorativa di 12 ore settimanali, oltre indennità di posizione, oltre la massima maggiorazione possibile del 30%, oltre rimborso spese di trasferta sostenute.

Ad oggi – evidenziano dalla maggioranza consiliare – sono state corrisposte al dott. Martino tutte le spettanze relative alla prestazione, all’indennità di posizione e alla maggiorazione del 30% come previsto per legge.

Non si comprende, pertanto, la dichiarazione “ho dovuto rimettere io di tasca mia quanto da loro non corrisposto per la posizione organizzativa”, in quanto il Comune di Alberobello ha corrisposto l’esatta spettanza prevista dalla legge a suo carico. Si allega per trasparenza la determina di pagamento.

Restano ancora da liquidare le spese di viaggio e di trasferta in quanto la richiesta iniziale dello stesso dipendente ammontava a circa 3880,00 euro per 14 giorni lavorativi (periodo maggio-giugno), mentre successivamente (in data 15.11.2022) la somma veniva dallo stesso rideterminata in euro 2.981,69 (periodo maggio-luglio) per 21 giorni lavorativi complessivi, calcolando spese di viaggio giornaliere dal Comune in cui prestava servizio (730 km al giorno) e non dal Comune di Residenza (210 km al giorno).

Il Comune sta provvedendo agli accertamenti secondo quanto previsto per legge.

In relazione, invece, alla vicenda post concorsuale che ha comportato la decadenza dal diritto di assunzione quale vincitore di concorso del dott. Martino, senza esprimere considerazioni, ci si limiterà in questa sede a fornire l’esatta rappresentazione degli accadimenti susseguitisi sulla base degli atti.

In data 15/07/2022 – rendono noto da Con Te – si inoltrava comunicazione al dott. Martino in cui si chiedeva di presentare entro il 22 agosto la documentazione necessaria ai fini all’assunzione (comprensiva della lettera di dimissioni presentata al Comune di provenienza come obbligatoriamente previsto dalla legge).

Il 31 luglio l’amministrazione, vista l’onerosità della convenzione per le casse comunali e la volontà comunicata di procedere ad assunzione contrattuale, non rinnovava la convenzione e attendeva l’inoltro della documentazione per procedere alla stipulazione del contratto.

Nessuna nota perveniva a questo ente fino alla data del 22 agosto in cui l’Avv. del dott. Martino scriveva al Comune rappresentando lo stato di malattia dovuta all’aggressione subita dal Dott. Martino e la volontà del suo assistito di prendere servizio a ottobre.

Il 24 Agosto, il Comune di Alberobello con incipit di comunicazione “rammaricati e addolorati per quanto accaduto…” chiede quanto meno l’inoltro della documentazione finalizzata all’assunzione, compreso certificato medico di malattia, entro il 26 agosto.

Il 26 agosto perviene il solo certificato medico con termine 31 agosto.

Il Comune di Alberobello – evidenziano dal gruppo di maggioranza – invita il dott. Martino a presentarsi per la sottoscrizione del contratto il giorno successivo al termine del periodo di malattia (2 settembre), pena decadenza.

Il dott. Martino si presenta il giorno 3 settembre (sabato), notoriamente giorno di chiusura degli uffici comunali, senza prendere alcun contatto con l’ufficio preposto. In quella data fa accertare all’ufficio di Polizia Locale la propria presenza e in data 6 settembre comunica al Sindaco e a tutti i Consiglieri Comunali di maggioranza e opposizione e di essersi presentato trovando gli uffici chiusi “accollandosi ben 800 km di viaggio con immaginabile stress psicofisico”.

Il giorno 25 ottobre 2022 il Comune chiede al dott. Martino di consegnare la documentazione necessaria per l’assunzione entro il 27 ottobre e presentarsi per la firma il giorno 28 ottobre, rappresentando per trasparenza anche le condizioni contrattuali spettanti.

Il 27 ottobre – scrivono da Con Te – il dott. Martino inoltra parziale documentazione, rappresentando di non aver presentato le dimissioni dal Comune di provenienza al quale chiederà l’aspettativa dopo la firma del contratto.

Nessuna altra comunicazione è pervenuta in relazione a impegni già programmati né alla volontà di non presentarsi.

In data 28 ottobre non si presentava. Gli uffici lo attendevano alle ore 10:00 e attestavano la mancata presentazione alle ore 13:00.

Si attendeva fino all’11/11/2022 per emettere il provvedimento di decadenza, manifestando la piena buona fede nell’attendere eventuali comunicazioni sul motivo della mancata presentazione che mai pervenivano.

Solo dopo, in data 15 e 16/11 perveniva nota di diffida a procedere al pagamento delle spese di trasferta e richiesta di accesso agli atti.

Tanto chiarito, si ribadisce che nessuno ha mai posto in dubbio la competenza del Dott. Martino che esercita la professione dal 2017 (non come dichiarato dalla stampa da 17 anni) e al quale vista la giovane età e i risultati conseguiti auguriamo una brillante carriera.

Il Comune di Alberobello con la presente nota – concludono dal gruppo Con Te – ritenuta chiarita la vicenda a scanso di strumentalizzazioni politiche e difendendo l’operato dei propri dipendenti, non rilascerà altre dichiarazioni in merito ai fatti, lasciando alle sedi opportune le valutazioni di merito».

[foto in evidenza dalla pagina Fb del Comune di Alberobello]

Alberobello, vince il concorso di Comandante della Polizia Locale ma decade l’assunzione

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata