Asl Bari. Stabilizzazioni, oggi le firme dei primi cento contratti | VIDEO

SANITA’

Nella giornata di avvio hanno firmato assistenti sanitari, infermieri, educatori, fisioterapisti e assistenti amministrativi tra i 533 assunti a tempo indeterminato

 

Assistenti sanitari, infermieri, educatori professionali, fisioterapisti e assistenti sanitari: sono i ruoli dei primi cento dipendenti stabilizzati della ASL di Bari che questa mattina hanno firmato il contratto a tempo indeterminato. Da oggi fino al 2 febbraio tutti i 533 assunti con le stabilizzazioni, saranno convocati in gruppi da 50, mattina e pomeriggio, per sottoscrivere il contratto e quindi formalizzare l’incarico nella struttura territoriale o ospedaliera di appartenenza.

A dare loro il benvenuto nella azienda il direttore amministrativo Luigi Fruscio, affiancato dalla neo direttrice dell’Area gestione risorse umane, Rachele Popolizio.

“Grazie per aver creduto in noi – ha detto il direttore Fruscio – è stato un percorso lungo, non solo un obbligo giuridico, ma soprattutto una sfida, mettervi nelle condizioni di raggiungere la stabilità lavorativa e costruire con certezza il vostro futuro. Tutte le strutture – ha aggiunto Fruscio- funzionano solo se ognuno di noi fa la sua piccola parte, con l’obiettivo di gestire il servizio pubblico in favore dei cittadini”.

Parole di incoraggiamento per i dipendenti, sono state espresse anche da Rachele Popolizio, da poco alla guida delle Risorse Umane della ASL. “Sono contenta di condividere la mia nomina con la vostra assunzione – ha spiegato la direttrice – ringrazio l’Unità operativa assunzioni e concorsi per lo sforzo organizzativo messo in piedi per accogliervi e vi auguro di poter adempiere con disciplina e onore al vostro impegno”.

Puntuale e rigoroso è il cronoprogramma per formalizzare le stabilizzazioni, organizzato dalla Unità operativa assunzioni e concorsi. Sei le giornate dedicate alle firme dei contratti, a loro volta suddivise in due sezioni, mattutina e pomeridiana, in cui sono stati convocati in media 50 dipendenti per volta, per un totale di 100 contratti al giorno.

Le firme sono il momento conclusivo della procedura di stabilizzazione che ha interessato 533 dipendenti precari. La Direzione Strategica, a seguito del via libera della Regione Puglia, ha approvato la delibera n° 2454 del 22 dicembre 2022 con la quale è stato stabilizzato con contratto a tempo indeterminato, tutto il personale in possesso dei requisiti stabiliti dalle norme, ossia l’art. 20 del Decreto legislativo 75 del 2017 (cosiddetta Legge Madia) e l’art 1. comma 268 della Legge di Bilancio 30 dicembre 2021.

Per la ASL Bari si tratta di una platea vasta, 533 operatori sanitari e non, suddivisa in 14 profili professionali diversi, tra cui 374 infermieri – che costituiscono il gruppo più consistente -, 20 medici, 48 psicologi, 3 biologi, 37 fisioterapisti, 3 logopedisti, 4 ortottisti, 1 ostetrica, 1 cps di neurofisiopatologia, 1 tecnico di radiologia, 5 tecnici della prevenzione ambientale, 12 assistenti sanitari e 2 educatori professionali, nonchè 22 unità di personale amministrativo.

[Fonte, foto in evidenza e video dall’Asl Bari]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata