Il CSM Area 7 riapre i presidi di prossimità nei Comuni di Locorotondo e Alberobello

SOCIALE

Giornata mondiale della Salute Mentale, 10 ottobre 2022. Il CSM Area 7 riapre i presidi di prossimità nei comuni di Locorotondo e Alberobello all’interno del progetto “La salute mentale è più accessibile”

 

Il 10 ottobre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Salute Mentale istituita nel 1992 dalla Federazione Mondiale per la Salute Mentale e riconosciuta dalla Organizzazione Mondiale della Sanità.

Da allora, la Giornata Mondiale della Salute Mentale, viene celebrata ogni anno, portando all’attenzione e approfondendo un tema specifico. Lo scopo è quello di promuovere tramite campagne e attività la consapevolezza e la difesa della Salute Mentale contro lo stigma sociale.

Per il 2022 è stato scelto il tema “Rendere la salute mentale e il benessere per tutti una priorità globale”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che nel mondo quasi un miliardo di persone convive con un disturbo mentale e tali numeri sono destinati a cambiare radicalmente a causa dell’impatto che la pandemia di COVID-19 ha avuto e continua ad avere sulla popolazione di tutto il mondo.

Secondo quanto emerge dalla ricerca “Headway 2023 – Mental Health Index”, che offre una fotografia multidimensionale della salute mentale nei ventisette Paesi dell’Unione e nel Regno Unito, circa 84 milioni di persone (1 su 6) già prima della pandemia avevano un problema di salute mentale e i morti all’anno per malattia mentale o suicidio sono circa 165mila.

Le patologie più diffuse sono l’ansia e la depressione, seguite da disturbo bipolare, disturbo dello spettro autistico e schizofrenia. La Salute Mentale si posiziona al quinto posto tra le patologie più comuni e al secondo posto tra le più invalidanti.

Nonostante tali dati, persiste un gap tra quanti hanno bisogno di cure e quanti realmente le ricevono.

Se dunque la salute mentale è un problema globale, le risposte e gli interventi terapeutici non possono che essere locali. L’attuale modello organizzativo territoriale dei servizi di salute mentale in Italia è tutt’ora ritenuto dall’OMS il migliore modello al mondo. Tale modello supporta le persone che stanno affrontando un problema di salute mentale, proprio a partire dal territorio in cui vivono, prendendo quindi in considerazione la necessità che l’assistenza si realizzi nei contesti ordinari di vita per favorire poi come esito del percorso di cura l’inclusione sociale, lavorativa e relazionale.

Per tale ragione il CSM Area 7 di Putignano diretto dalla dott.ssa Anna Maria Camposeo, ha deciso di celebrare la Giornata della Salute Mentale con un’azione concreta riaprendo dal 13 ottobre l’ambulatorio di prossimità nel comune di Locorotondo all’interno del progetto “La salute mentale è più accessibile”.

Una equipe dedicata sarà a disposizione dei cittadini ogni giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13,00 presso il Poliambulatorio distrettuale, sito in piazza Marconi.

Si potrà prenotare al numero 080-4050525. L’equipe è costituita dalla dottoressa M.C. Di Gioia (medico psichiatra), dottoressa A. Gentile (psicologa), dottoressa A. Palmirotta (assistente social), dottoressa M.G. Casulli (tecnica riabilitazione psichiatrica), dottoressa S. Lippolis (infermiera).

[Fonte e locandina da CSM Area 7; foto in evidenza di Alex Green da Pexels] 

Locorotondo: salute mentale, dal 13 ottobre riapre l’ambulatorio di prossimità

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata