Ultime newsLocorotondoPoliticaValle d'Itria

Ira di “Coraggio, Locorotondo!”: «Pazienza finita, liberare subito i settori turismo, cultura e istruzione»

POLITICA

Il gruppo scrive una durissima missiva al sindaco Antonio Bufano

 

Pubblichiamo integralmente la nota stampa pervenuta in redazione dal gruppo “Coraggio, Locorotondo!”. Di seguito.

 

Ira di “Coraggio, Locorotondo!” dopo l’ultimo consiglio comunale: “Pazienza finita, liberare subito i settori turismo, cultura e istruzione”

 

La pazienza è finita. Ad annunciarlo è il gruppo “Coraggio, Locorotondo!” che, in una dura missiva inviata quest’oggi al sindaco Antonio Bufano e ai colleghi consiglieri di maggioranza, chiede di liberare immediatamente i settori turismo, cultura e istruzione e di affidarli a diverso ufficio, rivedendo le posizioni organizzative del personale, “al fine di porre un freno agli atteggiamenti impedienti e non collaborativi dell’ufficio ad oggi preposto alla loro gestione, mettendo la macchina comunale in condizioni di poter lavorare in maniera spedita ed efficiente”.

Il riferimento, dopo l’ultimo Consiglio comunale che ha visto nuovamente scontrarsi l’assessore Ermelinda Prete ed il sindaco Antonio Bufano, è a quello che il gruppo di maggioranza lamenta sin dalla propria nascita.

“Sino ad ora – tuona il gruppo – non è stato possibile adottare provvedimenti fondamentali per la vita amministrativa della città, si pensi ai bandi di mensa e trasporto, anche a causa all’atteggiamento poco collaborativo dell’ufficio preposto, avallato da una mancata presa di posizione netta da parte del sindaco Antonio Bufano (anche e peraltro a tutela del lavoro dei propri assessori di Giunta). É un comportamento – prosegue il gruppo – che non possiamo più accettare e per questo chiediamo, entro e non oltre il prossimo 31 marzo, di liberare i suddetti settori dalla gestione dell’ufficio ad oggi preposto. Diversamente – precisa il gruppo – ci ritroveremo costretti a mettere in campo ogni azione politica a tutela dell’interesse della città e di tutti i locorotondesi”.

Il gruppo non manca di replicare anche alle accuse dell’opposizione e fa quadrato attorno alla figura dell’assessore Ermelinda Prete.

“Quanto alle affermazioni di taluni membri dell’opposizione – dichiarano i consiglieri di “Coraggio, Locorotondo!” – ci limiteremo a sottolineare che se gli stessi vantassero realmente tutta la scaltrezza politica che in maniera autoreferenziale continuano ad intestarsi, assieme ad un incomprensibile atteggiamento mosso da una continua critica distruttiva e mai da proposte alternative e meritevoli di accoglimento, forse oggi racconteremo una storia diversa, fatta di atti concreti, molto più utili alla comunità rispetto a show elettorali a favore di telecamera. Il coraggio che ci siamo sempre riconosciuti, e che continueremo a poter vantare a testa alta, è poter dire quello che pensiamo e lavorare per il bene della città senza necessariamente dover dire sempre no a tutto. La politica dei no, in questo Paese, ha già fatto troppi danni ed il lavoro svolto sino ad ora dall’assessore Ermelinda Prete non solo è encomiabile ma può benissimo essere fonte di ispirazione per chi da anni prova a chiedere fiducia ai locorotondesi per amministrare, senza esserci mai riuscito. E fortunatamente, aggiungiamo”.

[Fonte Marco Mancini; nella foto in evidenza il capogruppo Luca De Michele in un suo intervento]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata