Ultime newsLocorotondoPoliticaValle d'Itria

La Parrocchia di Locorotondo contesta la decisione del Comune sull’ex Caserma

LA MISSIVA

In una lettera firmata dal parroco di Locorotondo, inviata anche al Prefetto, si chiede “l’intervento in autotutela sulla procedura avviata”

 

C’è un aggiornamento dell’ultim’ora sul fronte della gestione dell’ex Caserma di Via Martina a Locorotondo. Con una lettera firmata dal parroco don Stefano Bruno, in rappresentanza della Parrocchia San Giorgio Martire, viene contestata l’esclusione dalla procedura di co-progettazione per il futuro Centro Socio-Culturale nell’ex Caserma.

La lettera è stata inviata al Prefetto di Bari dott. Francesco Russo, all’Arcivescovo Mons. Giovanni Intini, al primo cittadino Antonio Bufano oltre che ai consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione.

Nelle ore precedenti, in un articolo abbiamo analizzato l’esclusione della proposta della Parrocchia di Locorotondo all’avviso pubblico per la co-progettazione e gestione dell’ex Caserma.

Di questi istanti invece la missiva della Parrocchia, che riportiamo in maniera integrale. Di seguito:

«Dopo aver appreso dell’esclusione del ramo ETS della Parrocchia San Giorgio Martire dalla procedura di co-progettazione per l’affidamento del Centro socio-culturale per minori da gestire nella struttura di proprietà comunale sita in Locorotondo alla via Martina Franca, tramite verbale del Responsabile Unico del Procedimento del Comune di Locorotondo n. 1 del 24.11.2023 – prot. n. 25062/2023 e inviato tramite PEC in data 25.11.2023, si fa presente preliminarmente quanto segue:

– la Parrocchia San Giorgio Martire di Locorotondo è persona giuridica ed Ente religioso civilmente riconosciuto con Decreto del Ministero dell’Interno in data 08.09.1986, iscritta il 04.12.1986 nel Registro delle Persone giuridiche presso la Prefettura di Bari al n. 81;

– la predetta Parrocchia ha costituito un apposito ramo Ente del Terzo Settore – ETS per lo svolgimento delle attività di interesse generale previste dall’art. 5 lettere d), e), r) del D. Lgs. 03.07.2017, n. 117 – CTS;

– tale costituzione, come prescritto, è avvenuta ai sensi dell’art. 4 comma 3 del CTS, con atto notarile in data 20.11.2023, registrato a Bari il 22.11.2023 al n. 47833, regolarmente depositato al RUNTS;

– il ramo ETS così costituito – peraltro con la specifica autorizzazione canonica dell’Arcivescovo di Brindisi-Ostuni -, pur con la sua precisa identità propria di Ente del Terzo Settore, è dotato di personalità giuridica derivante da quella della Parrocchia, di cui è una promanazione (ne è prova il fatto che Parrocchia e ramo ETS abbiano la stessa denominazione e lo stesso codice fiscale). Per il ramo ETS degli Enti religiosi dotati di Personalità Giuridica, di fatto l’iscrizione al RUNTS ha effetto meramente dichiarativo e non costitutivo.

Questo contrasta con quanto affermato nel Verbale trasmesso, dove è riportato che l’Ente Parrocchia San Giorgio Martire non può qualificarsi come Ente del Terzo Settore ai sensi dell’art. 4 comma 1 del D. Lgs. n. 117/2017.

l’ex Caserma di Via Martina a Locorotondo

Tanto doverosamente premesso – prosegue la missiva -, si fa rilevare che per l’avvio della procedura di co-progettazione in oggetto, è stato approvato il testo di un Avviso il cui art. 11 recita: “il presente Avviso verrà pubblicato per 15 giorni (e comunque fino alla scadenza) sull’Albo Pretorio online e sul sito istituzionale del Comune di Locorotondo, sezione Trasparenza del sito come previsto dalla normativa vigente”.

Detto avviso è stato “pubblicato sul portale Amministrazione Trasparente nell’apposita sezione ‘Bandi di gara e contratti’ del Comune di Locorotondo”: così è riportato nel Verbale in oggetto.

In tal modo si dichiara apertamente di aver contravvenuto ad una prescrizione dell’Avviso che, quale lex specialis, deve essere rispettata soprattutto e necessariamente dall’Ente che lo ha emanato. È evidente, pertanto, il palese inadempimento di codesto Comune nella pubblicazione dell’Avviso, proprio dell’atto introduttivo della procedura, inficiandone l’attivazione e il prosieguo, con un evidente vizio di legittimità.

Volendo, comunque, fornire un contributo a carattere prettamente giuridico, che – si evidenzia – spiega anche quanto contenuto nel citato art. 11 dell’Avviso, si precisa che la pubblicazione all’Albo Pretorio è condizione di efficacia, cioè è indispensabile perché l’atto pubblicato possa produrre effetti e sia esecutivo, mentre la pubblicazione in Amministrazione trasparente ha il mero scopo di rendere solo accessibili a tutti le informazioni sull’organizzazione e sull’attività delle PP.AA. ai fini di un loro diffuso controllo.

Tutto quanto sopra precisato, si invita codesto Comune ad intervenire in autotutela sulla procedura avviata, correggendo tutti gli aspetti che ne inficiano la validità e la legittimità, cosa che ora forma solo oggetto di bonaria contestazione perché ci sia il dovuto ravvedimento. Se questo non dovesse avvenire – conclude -, si potranno determinare conseguenze spiacevoli, soprattutto per il rispetto dei termini imposti riguardo al finanziamento concesso per la ristrutturazione dell’immobile comunale».

Clicca qui per prendere visione del pdf

Redazionale

Gestione dell’Ex Caserma: stop alla proposta della Parrocchia di Locorotondo

[Le foto presenti sono di anto.penta]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

AGORÀ BLOG ESISTE GRAZIE ALLA PUBBLICITÀ

Abbiamo riscontrato che utilizzi un’estensione “ad-blocker” nel tuo browser per il “blocco delle pubblicità”. La nostra piccola testata giornalistica sopravvive grazie al contributo che ci forniscono le realtà produttive che hanno deciso di fare qui la loro pubblicità.

Se ritieni i nostri contenuti interessanti da leggere, ti chiediamo cortesemente di disattivare il “blocco delle pubblicità” oppure aggiungi “Agorà Blog” alla lista dei siti consentiti.

È molto semplice: basta solo cliccare l’estensione dell’ad-blocker in alto alla tua destra, disabilitandola (ed eventualmente ricaricando semplicemente la pagina web, ma il più delle volte non occorre). Grazie!

il team di Agorà Blog

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock
error: Riproduzione Riservata