Ultime newsLocorotondoPugliaValle d'Itria

La Puglia a Olio Capitale 2023 di Trieste, Pentassuglia: «Hub virtuale per le nostre produzioni di qualità»

AGRICOLTURA

Presentato PugliaEVOWorld, il primo portale regionale dedicato alle produzioni olivicole pugliesi. Pentassuglia: “Sarà un hub virtuale per sostenere le imprese e le nostre produzioni di qualità”

 

Olio Capitale 2023 di Trieste apre oggi i battenti e la Puglia con le sue Città dell’Olio di Puglia è già protagonista indiscussa di una manifestazione fieristica altamente specializzata e dedicata agli Oli EVO tipici e di qualità, in programma sino a domenica 12 marzo.

Siamo certi avere prodotti oleari di eccellenza e non abbiamo paura di competere – ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Donato Pentassuglia, a margine della prima giornata della 15esima edizione del Salone degli oli extravergine tipici e di qualità -. Oggi a Trieste affermiamo il valore e la qualità delle nostre produzioni e lo facciamo con la forza dell’unione e dell’aggregazione dei territori e delle imprese, grazie al coordinamento regionale Città dell’Olio e alle nostre organizzazioni di categorie olivicole”.

Sono in totale 14 le Città dell’Olio pugliesi e le loro imprese espositrici presenti con il sostegno della Regione Puglia in uno spazio fieristico dedicato di circa 300 mq, decisamente raddoppiato rispetto al precedente anno. Si tratta delle Città di Andria, Bitonto, Cassano delle Murge, Castellana Grotte, Corato, Mattinata, Minervino Murge, Sannicandro di Bari, San Severo, Biccari, Giovinazzo, Ruvo di Puglia, Terlizzi e Trinitapoli.

“Il settore olivicolo pugliese con le sue produzioni olearie di qualità – ha tenuto a ribadire Pentassuglia – meritano tutto il supporto in termini di promozione e valorizzazione perché possano ampliare ed espandere i propri mercati di riferimento. I cambiamenti climatici, il rincaro dei costi energetici, tra gli effetti nefasti del conflitto russo ucraino e una fitopatia, la Xylella, con la quale stiamo da anni facendo I conti, hanno messo a dura prova la tenuta delle imprese olivicole pugliesi che, nonostante tutto, hanno registrato un aumento dell’export di del 40% in quest’ultimo anno. È un dato più che significativo che ci spinge, come Regione, con il nostro Assessorato all’Agricoltura, a dedicare sempre più e meglio risorse e azioni strategiche che migliorino il posizionamento delle nostre imprese e che contribuiscano ad accrescere riconoscibilità e valore di un prodotto, l’olio evo di Puglia, che è garanzia di salute, di alimentazione corretta e, come amiamo sottolineare, segreto di una lunga vita felice”.

“A tal proposito il progetto Puglia Good World, dedicato alla valorizzazione e alla promozione digitale ci ha consentito, nell’ambito del nostro percorso di valorizzazione e promozione digitale delle produzioni agroalimentari, di lanciare prima PugliaWineWorld, dedicato al vino, e quest’oggi, in occasione di questa bellissima manifestazione, presentiamo PugliaEVOWorld. Si tratta del primo hub virtuale con il quale tutte le aziende olivicole pugliesi, indipendentemente dalla loro dimensione e struttura, avranno l’opportunità di farsi conoscere e accedere soprattutto ai mercati fuori confini nazionali”.

PugliaEVOWorld, come approfondito nel corso del talk pomeridiano organizzato in fiera, si presenta con una sezione istituzionale dedicata alla filiera olivicola, con informazioni tecniche sulle peculiarità dei prodotti e le sulle cultivar, più numerosi itinerari e ricette, che guideranno gli utenti alla scoperta dell’olio EVO di Puglia. Il database delle aziende di settore raccoglierà, invece, le schede individuali delle imprese olivicole, catalogate rispetto alle diverse tipologie di prodotti e di produzioni, ogni scheda conterrà le principali caratteristiche, il link al proprio sito istituzionale e al proprio eventuale sito di e-commerce.

L’area fieristica dedicata alla Puglia, inoltre, si è animata, già in questa prima giornata, con numerose attività, incontri, ma anche laboratori di degustazione (in totale dieci nel corso della fiera), curati da Paolo Leoci dell’Accademia dei Tipici”, che hanno consentito di far conoscere proprietà organolettiche delle principali varietà di oli Evo di Puglia, messi a confronti con altri di regioni diverse d’Italia, nello stretto connubio con i prodotti tipici della tradizione enogastronomica pugliese. Questa mattina, in particolare, il laboratorio è stato dedicato all’olio extra vergine pugliese da cultivar coratina, in abbinamento alla stracciatella e ai pomodori varietà Regina da Serbo di Torre Canne (Br).

[Fonte e foto dalla Regione Puglia]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata