Ultime newsPoliticaPubbliredazionalePugliaValle d'Itria

Laura De Mola in corsa per l’Europarlamento, un’opportunità per tutto il nostro territorio

POLITICA

«Mai come oggi – dichiara l’imprenditrice Fasanese – c’è bisogno che quel motto “uniti nella diversità” diventi la bandiera di una casa comune…»

 

NOTA: Pubblicità Elettorale a pagamento

 

PUBBLIREDAZIONALE – È un’imprenditrice, ha esperienza decennale nella gestione aziendale e nel mondo della comunicazione, conosce da vicino il mondo del lavoro e, cosa fondamentale, ha un contatto immediato e concreto con la realtà della sua amata città, Fasano, che le viene riconosciuto anche dai suoi antagonisti politici. Parliamo di Laura De Mola, che incarna tutti questi e molti altri valori e aspetti personali, rappresenta oggi un punto di riferimento importante non solo per la sua città ma per un intero territorio, decisamente ampio, che travalica anche i confini della provincia di Brindisi e giunge anche sino alla nostra terra e a Locorotondo. La sua nota carriera professionale e la sua affermata e consolidata capacità nelle pubbliche relazioni, fanno di questa importante figura – oggi capogruppo di Forza Italia nel consiglio Comunale di Fasano e coordinatrice provinciale di Forza Italia Brindisi – la candidata ideale per ricoprire il ruolo di europarlamentare dopo le imminenti elezioni Europee dell’8 e 9 giugno. Ed è proprio per questi motivi che, quando il partito le ha comunicato di voler puntare sulla sua persona e di avere intenzione di candidarla come unica donna in tutta la regione Puglia, non ha esitato nel mettersi ancora una volta al servizio di tutta quanta la comunità, politica e civile.

“Dirò un qualcosa che è ormai in disuso – afferma Laura De Mola – ma che è opportuno che torni presto di moda: fare politica significa mettere al servizio degli altri il proprio tempo, le proprie capacità ed anche le proprie risorse. Chi guarda alla politica come interesse e non come servizio alla comunità, ha obiettivi diversi nella vita e sono intenzioni che, seppur lecite, a me non appartengono di certo. Ho avuto ed ho ancora la capacità e la fortuna di guidare un’importante impresa che fa della meritocrazia un valore imprescindibile: è il motivo per il quale ho deciso di sposare il progetto del nostro segretario nazionale, Antonio Tajani, che finalmente nella meritocrazia vede un valore di forza e non un aspetto di mero contorno. Amo la mia città, Fasano, sono letteralmente innamorata della Puglia e resto convinta che si possa avere più voce in capitolo in sede europea, lì dove vengono assunte molte delle decisioni che ricadono ogni giorno sulle vite di tutti noi”.

Laura De Mola non nasconde di avere un’idea diversa di Europa, un’idea che si avvicina a quella dei padri fondatori, quella di “un progetto pensato in grande – afferma De Mola – e che oggi ha bisogno di essere radicalmente cambiato. Immagino un’Europa più unita, più forte e più vicina alle nostre realtà, che parli al mondo con una sola voce in un momento di grandi tensioni internazionali che rischiano di precipitare da un momento all’altro e che sappia, soprattutto, valorizzare il lavoro e l’impresa. Mai come oggi – prosegue l’imprenditrice Fasanese – c’è bisogno che quel motto “uniti nella diversità” diventi la bandiera di una casa comune. Una casa meno lontana e con meno burocrazia, che parli la lingua dei popoli e meno quella dei burocrati: un’Europa insomma che era quella sognata da Altiero Spinelli”.

Una donna che ha tutte le carte in regola per essere in corsa per un ruolo importante e determinante e che, con la sua idea, chiede il supporto di tutta quanta la nostra terra. 

NOTA: Pubblicità Elettorale a pagamento

Committente responsabile: Marco Mancini

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata