Ultime newsLocorotondoPoliticaValle d'Itria

Le nuove ZTL con varchi elettronici? Un altro rinvio: partiranno dopo l’estate

VIABILITA’

Confronto fra una rappresentanza di residenti del centro storico ed Amministrazione: manca l’intesa per i pass ai residenti stessi…

 

di Antonello Pentassuglia

 

Si è svolto lo scorso 26 maggio in Biblioteca Comunale un importante confronto fra l’Amministrazione, rappresentata dal Vicesindaco Vito Speciale, e tanti residenti del centro storico.

La materia oggetto di dibattito è stata in particolar modo legata alla pianificazione e stato dei lavori della ZTL.

Andando dritti al sodo, rispetto allo scorso anno per quest’estate non si registrano novità per l’attuale regolamentazione.

Il progetto, correlato alla delibera di Giunta dell’aprile 2022, prevede la realizzazione dei “varchi elettronici per il controllo degli accessi” ed è stato rinviato al prossimo autunno. «Lavori che potevano iniziare dal primo giugno fino a metà luglio. Decisione migliore è quella di rinviare per evitare una cantierizzazione in estate» ha asserito il Vicesindaco Vito Speciale, sottolineando che i residenti “potranno passare quasi sempre”. Parole sue, ma ci arriviamo.

Quest’estate quindi spazio ancora a barriere e, in alcuni casi, a vetuste transenne in ferro. Ci sarà però un addetto, ha rassicurato il sopracitato esponente di Giunta. In futuro i varchi elettronici si troveranno all’altezza dell’ex Banco di Napoli, di piazza Dante, piazza Vittorio Emanuele e via Vittorio Veneto, come già dichiarato lo scorso anno dal Vicesindaco.

Da circa un anno a questa parte il direttore dei lavori e progettista per le ZTL è l’architetto Lino Montanaro. Professionista estremamente stimato in paese che, in questi mesi, nel curare il progetto (che partirà da dopo agosto), ha inoltre avuto un ruolo chiave nell’interagire con la stessa Soprintendenza ai Beni culturali. Presente anch’egli all’incontro pubblico del 26 maggio, nel suo intervento ha fatto un lucido riferimento ad una disciplina purtroppo in disuso: la “sociologia urbana”. Per l’esattezza uno studio che ha proprio l’intento di comprendere appieno gli umori e le attitudini dei cittadini che vivono in una determinata area urbana.

In questo senso va altresì aggiunto che la rappresentanza di residenti del centro storico, rispetto al recente passato, è apparsa più compatta. Quindi (al netto di alcune di particolari uscite) meno voci sparse nelle occasioni di pubblico confronto, con l’intento di portare a casa dei risultati concreti. Seppur confermando i noti timori (fra cui il fenomeno della “gentrificazione”) o battaglie storiche come l’ingresso in ZTL con rispettivo veicolo ad ogni fascia oraria, quindi senza limitazioni. Su questo punto c’è ormai da tempo un evidente “scoglio” di natura politica. Proprio come ammesso, in una serie di occasioni, dal Vicesindaco stesso, non particolarmente favorevole – per usare un eufemismo – all’accesso in Zona a traffico limitato dei residenti con la propria autovettura ad ogni ora del giorno. Specie le sere d’estate.

D’altro canto c’è chi ritiene che dare un “pass” ai residenti che vivono nel borgo antico (che rappresentano la ricchezza del paese, come testimoniato inoltre da tantissimi turisti) non comporterebbe particolari problematiche alle stesse attività di ristorazione (specie quelle su Via Nardelli), poiché costoro transiterebbero esattamente in quei pochi momenti di reale necessità. E meriterebbero maggior fiducia. Su questo punto occorre però superare le resistenze politiche dell’Amministrazione, a cui secondo l’articolo 7 del Codice della Strada è affidata la regolamentazione della ZTL. Fermo restando che, come previsto a livello nazionale, i proprietari di box auto possono transitare in qualsiasi momento della giornata e non sono soggetti a nessun tipo di limitazione.

l’arch. Lino Montanaro ed il vicesindaco Vito Speciale

Tema di scontro è inoltre legato allo stop al transito veicolare in ZTL. «Dalle ore 12 alle 16 e dalle 18 alle…» ha dichiarato il Vicesindaco Vito Speciale, interrotto però dai residenti che affermavano che negli anni scorsi si chiudeva dalle ore 20. A tal proposito pragmatico e corretto si è rivelato l’intervento di Giuseppe Baccaro, agente della Polizia Locale, che ha sottolineato le differenze che vi sono fra l’Area Pedonale e la ZTL, con quest’ultima decisamente più favorevole ai residenti. Quindi fondamentale trovare un accordo per quanto concerne l’accesso da Piazza Dante, con una chiusura per i residenti confermata alle ore 20 (stando alle dichiarazioni dello stesso Vicesindaco).

Sul fronte parcheggi, sempre Vito Speciale ha reso noto che presto si andrà a gara per il nuovo servizio di parcheggi a pagamento. La proposta di tariffa oraria dovrebbe essere di un euro per tutti i fruitori, ridotta a 60 centesimi per i residenti. Potrebbe però scendere a 40 con degli abbonamenti ma anche su questo punto c’è chi ritiene che gli oltre 600 residenti del centro storico debbano poter parcheggiare gratis.

C’è però un aspetto positivo che, finalmente, anche la stessa Amministrazione pare abbia compreso appieno: i turisti è doveroso farli parcheggiare in aree più esterne al centro. Quindi si spera di non vedere più pullman in Piazza Mitrano, ma bensì dietro allo Stadio “Viale Olimpia”. Vedremo inoltre se vi saranno prospettive per la realizzazione effettiva del parcheggio multipiano sempre in Piazza Mitrano. Dopo l’approvazione dell’atto di indirizzo del 29 dicembre scorso, si attende l’avviso pubblico per individuar le imprese interessate al progetto di finanza.

Tornando però al nuovo piano parcheggi a pagamento, il Vicesindaco ha fatto presente che gli stalli del cimitero saranno messi a disposizione anche dopo l’orario di chiusura dell’area, con un parcometro presente.

La speranza, come sempre, è quella di poter trovare un punto d’incontro – seppur difficile – fra le esigenze dei residenti (in particolar modo del borgo antico) e gli esercenti.

[Articolo pubblicato sulla rivista Agorà, numero Giugno 2023]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata