Ultime newsLocorotondoPoliticaValle d'Itria

Locorotondo: “modificato ordine degli argomenti”, esposto al Prefetto dall’opposizione

POLITICA

Secondo i consiglieri di opposizione “l’ordine degli argomenti da trattare al Consiglio Comunale ha subito una modifica rispetto a quanto stabilito nella Conferenza dei Capigruppo”

 

Con un esposto presentato, nella giornata di ieri giovedì 23 novembre, al Prefetto di Bari, l’opposizione comunale di Locorotondo ha espresso critiche per l’ordine degli argomenti da trattare al prossimo Consiglio Comunale, del 28 novembre, che avrebbe subito una “modifica rispetto a quanto stabilito nella Conferenza dei Capigruppo”.

Suddetta conferenza che si è tenuta lo scorso 16 novembre, alla presenza del sindaco Antonio Bufano, del presidente Martino Santoro, del capogruppo di maggioranza Donato Pinto e dei due capigruppo di opposizione, Marianna Cardone e Fabio Lotito (rispettivamente per Innova Locorotondo e M5S).

Per l’opposizione, nel verbale della Conferenza veniva riportato in ordine numerico il criterio di trattazione delle questioni oggetto di confronto e l’ordine cronologico delle stesse.

Secondo i consiglieri Marianna Cardone, Fabio Lotito, Lucia Calella e Grazia Ruggiero, nell’esposto presentato, si fa riferimento all’ordine degli argomenti da discutere nella prossima seduta del Consiglio Comunale che avrebbero subito una modifica “rispetto a quanto stabilito nella Conferenza dei Capigruppo”.

I consiglieri di opposizione firmatari dell’esposto

Nell’esposto viene così testualmente riportato: «premesso che: l’art. 9 del vigente Regolamento del Consiglio Comunale dispone in modo chiaro e inequivocabile che le decisioni assunte nella Conferenza dei Capigruppo e ‘che riguardano l’organizzazione dei lavori del Consiglio e l’ordine di trattazione delle diverse questioni, sono vincolanti’; che rispetto a quanto stabilito nella Conferenza dei Capigruppo, solo in seno al Consiglio Comunale e solo in questa sede è possibile “adottare decisioni diverse, a maggioranza, su richiesta di almeno un Gruppo Consiliare ovvero di un quinto dei Consiglieri del Comune” e quindi non in fase di convocazione (ex art. 9 Regolamento del Consiglio Comunale); che come esplicitato in varie note del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, l’art. 38 comma 2, del decreto legislativo n. 267/00 demanda al regolamento comunale, nel quadro dei principi stabiliti dallo statuto, la disciplina del funzionamento dei Consigli Comunali, individuando in tale fonte regolamentare la normazione specifica circa l’ordine del giorno».

I consiglieri comunali di opposizione chiedono così al Prefetto di “disporre gli opportuni accertamenti”.

Redazionale

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

AGORÀ BLOG ESISTE GRAZIE ALLA PUBBLICITÀ

Abbiamo riscontrato che utilizzi un’estensione “ad-blocker” nel tuo browser per il “blocco delle pubblicità”. La nostra piccola testata giornalistica sopravvive grazie al contributo che ci forniscono le realtà produttive che hanno deciso di fare qui la loro pubblicità.

Se ritieni i nostri contenuti interessanti da leggere, ti chiediamo cortesemente di disattivare il “blocco delle pubblicità” oppure aggiungi “Agorà Blog” alla lista dei siti consentiti.

È molto semplice: basta solo cliccare l’estensione dell’ad-blocker in alto alla tua destra, disabilitandola (ed eventualmente ricaricando semplicemente la pagina web, ma il più delle volte non occorre). Grazie!

il team di Agorà Blog

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock
error: Riproduzione Riservata