Ultime newsLocorotondoPoliticaValle d'Itria

Raccolta differenziata: stanziati 7,2 mln di euro ai Comuni virtuosi dalla Regione Puglia

AMBIENTE

Contributi previsti anche per Locorotondo…

 

«La Giunta ha approvato lo stanziamento di 7,2 milioni di euro provenienti dal fondo ecotassa, per il sostegno ai Comuni che hanno conseguito nel 2023 un risultato superiore al 65% per la raccolta differenziata dei rifiuti».

A renderlo noto la Regione attraverso una nota diffusa che prosegue:

«Per l’assessora all’Ambiente della Regione Puglia si tratta di “un provvedimento che contribuisce a sostenere i Comuni virtuosi per raccolta differenziata ad investire risorse in interventi di salvaguardia e protezione ambientale del territorio, di tutela igienico-sanitaria delle persone, ma anche finalizzati allo sviluppo di sistemi di controllo e monitoraggio ambientale e alla gestione integrata dei rifiuti urbani. Siamo certi – sostiene l’assessora Serena Triggiani – in questo modo poter innescare un processo virtuoso che ampli, migliori e rafforzi l’azione regionale in materia di gestione efficiente e di riduzione dei rifiuti. Inoltre il recupero di tali somme – conclude l’assessora – consentirà, altresì, di calmierare anche la pressione finanziaria su Comuni e cittadini, dopo l’annullamento, con sentenza del Consiglio di Stato, della delibera del 2021 dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente causa di un aumento delle tariffe TARI”.

Le risorse – proseguono dalla Regione -, difatti, potranno essere inserite nei Piani economici e finanziari (PEF) dei Comuni, al fine di contenere gli effetti sulla TARI determinati dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha annullato le tariffe previste da ARERA e recepite dalle Regioni, determinando così un significativo aumento degli oneri a carico dei Comuni e quindi dei cittadini per il 2022 e il 2023 per il conferimento dei rifiuti a discarica.

A questo contributo regionale – concludono – con approvato oggi (ieri; ndr) si aggiungeranno le iniziative previste da AGER per una rateizzazione pluriennale degli exatracosti determinati dalla sentenza del CDS. Il successivo passo, in fase di avanzata elaborazione, sarà quello della definizione degli impianti minimi cui sarà applicata la metodologia tariffaria adottata da ARERA, con effetti a partire dal 2024».

La soglia di raccolta differenziata raggiunta a Locorotondo, nel 2023, si attestò al 71,79% (dati Monteco). Realtà premiata da diversi anni fra i Comuni Ricicloni. Ragione per cui risulta destinataria di una parte del contributo regionale.

Il cons. Fabio Lotito ed il vicesindaco Vito Speciale

«Speriamo che le percentuali di riciclato e di secco residuo procapite prodotto – dichiara il cons. di opposizione Fabio Lotito – siano sufficienti per ricevere i fondi straordinari stanziati dalla Regione Puglia per affrontare le difficoltà lamentate dalle amministrazioni comunali».

Per il Vicesindaco, delegato all’Ambiente, Vito Speciale si tratta di “briciole” poiché per Locorotondo lo stanziamento ammonterebbe a circa 13 mila euro. Senza dimenticare che i “costi per l’indifferenziato sono ormai alle stelle” poiché si è arrivati a 244 euro a tonnellata rispetto ai 160 di pochi anni fa.

Redazionale

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata