Ultime newsLocorotondoSportValle d'Itria

Sportlandia, calcio per ogni età. Intervista al presidente Nicodemo Micele

SPORT

Sportlandia oggi annovera più di 300 tesserati tra scuola calcio, attività ludiche, attività motorie, padel e scuola padel”

 

Sportlandia è una realtà affermata da anni a Locorotondo ma che ottiene riconoscimenti e attestati di merito anche a livello regionale. Abbiamo ascoltato il presidente di Sportlandia, Nicodemo Micele. Facciamo una breve cronistoria: quando è nata la società e quali sono state le tappe principali di questo cammino?

“Sportlandia è nata nel 2011 durante il “master sport” che ho frequentato tra Parma e San Marino. In quel percorso ho capito che dovevo creare una realtà nostra che potesse radicarsi sul territorio e di lì poi iniziare a sviluppare tutte le idee e attività che sono state realizzate negli anni, con i centri estivi, la scuola calcio, la gestione di impianti sportivi e poi piano piano tutto quello che siamo oggi”.

Micele, quanti tesserati ha oggi Sportlandia e a quali campionati di calcio partecipa?

“Sportlandia oggi annovera più di 300 tesserati tra scuola calcio, attività ludiche, attività motorie, padel e scuola padel. Partecipiamo a tutti i campionati, dai piccoli amici fino all’under 17. Questo ci permette di essere scuola calcio élite di 3º livello, il massimo riconoscimento per le scuole calcio FIGC”.

Per essere felici basta un pallone”, si diceva un tempo, quando il calcio era la fonte principale di divertimento nelle strade. È ancora così o i ragazzi sono irrimediabilmente presi dal mondo virtuale?

“Per quanto concerne il fascino del calcio e del pallone, sicuramente sta tornando a numeri importanti “sfidando” l’onda virtuale che ha travolto il mondo odierno. Per noi i numeri quest’anno sono tornati a quelli pre Covid. È vero, vediamo sempre meno bambini giocare a calcio tra le strade. Anche la pandemia ha portato a un allontanamento dallo sport e quindi dalle realtà sportive che gestiscono le varie scuole. Detto ciò, quest’anno c’è stato un definitivo rilancio con numeri che sono tornati a un livello soddisfacente”.

Quali valori insegnate ai ragazzi? Vincere è l’unica cosa che conta a quell’età?

“Il nostro motto è da sempre quello coniato dal grande Nelson Mandela: ‘Lo sport ha il potere di cambiare il mondo’. Fondamentalmente i nostri principi sono quelli basati sulla lealtà, la passione, la professionalità. È chiaro che a tutto questo si deve unire un sano agonismo collegato ai risultati che però devono arrivare per gradi. Nell’attività di base e quindi fino alla categoria esordienti riteniamo che il risultato sia marginale o comunque non sia così importante come a livello agonistico”.

Bari Generation è il progetto ideato del Bari calcio per valorizzare tutti i giovani talenti del territorio pugliese. Sportlandia ha ottenuto l’affiliazione a questo progetto. In cosa consiste questa collaborazione?

“Bari Generation è un progetto di affiliazione a cui partecipiamo da quest’anno. Già in passato avevamo testato questa collaborazione tra la nostra realtà e il Bari. Ci ritroviamo pienamente in sintonia, in quanto i valori della Bari Generation sono i nostri, innanzitutto formare dei ragazzi, delle persone e degli uomini. Di pari passo deve poi arrivare la crescita del calciatore e dell’atleta”.

Dario Daka, un ragazzo di 19 anni cresciuto con Sportlandia, lo scorso anno si è laureato campione d’Italia primavera con il Lecce. Che soddisfazione è stata per voi?

“Dario Daka è un giocatore nato e cresciuto nella nostra società Sportlandia. Oggi è un calciatore della Primavera del Lecce ed è campione d’Italia avendo vinto il campionato lo scorso anno. Al suo pari ve ne sono altri e la menzione particolare va per Giuseppe Felice, altro nostro prodotto, un classe 2009 che oggi gioca nelle file del Lecce, calcando i campi a livello nazionale”.

Calcio ma non solo. Da qualche anno Sportlandia ha dato vita al padel, uno sport simile al tennis che sta riscuotendo molto successo. Qual è stata la risposta dei locorotondesi a questa nuova attività?

“Sì, il padel è stata una novità che abbiamo portato negli ultimi anni e che oggi fa parte della crescita della nostra attività e della nostra offerta. Uno sport in forte crescita e nel quale abbiamo sin da subito creduto. Abbiamo potuto realizzare questo progetto grazie al supporto di partner importanti che ci hanno accolto e sostenuto”.

Sportlandia e il rapporto con la beneficenza. Lo scorso 7 gennaio si è tenuto il secondo Memorial Michele Guida di ping pong con incasso devoluto alla Caritas. Com’è andata la manifestazione?

“Sportlandia è una realtà del territorio, è una realtà per il territorio e quindi per questo non poteva non essere aperta a un’iniziativa del genere. Abbiamo ricordato Michele Guida, una persona e un uomo che è stato al nostro fianco fin dalla nascita della nostra realtà. La manifestazione è giunta alla seconda edizione ed ha visto anche partecipanti da fuori Locorotondo cimentarsi nel ping pong”.

La vostra società conta sul sostegno di diverse realtà imprenditoriali locali che riconoscono il vostro impegno, tra cui la Bcc di Locorotondo che segue con molto interesse l’attività di Sportlandia.

“Certo, un ringraziamento particolare va alla Bcc e ai nostri sponsor Guarini, Vivaio Pinto e Caseificio Consoli per la stagione in corso e allo stesso modo è doveroso ringraziare le altre realtà che ci hanno sostenuto negli anni, gli utenti e i tesserati che hanno sposato e creduto nel nostro progetto sin dal principio”.

Quali sono infine gli obiettivi del 2024 per Sportlandia?

“L’obiettivo per il 2024 è sempre quello di crescere, ascoltare i nostri tesserati, i nostri utenti e provare a migliorare l’offerta e la nostra professionalità”.

[Intervista pubblicata sulla rivista Agorà, numero Gennaio 2024]

[Immagine in evidenza tratta dalla pagina Facebook di Sportlandia]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

AGORÀ BLOG ESISTE GRAZIE ALLA PUBBLICITÀ

Abbiamo riscontrato che utilizzi un’estensione “ad-blocker” nel tuo browser per il “blocco delle pubblicità”. La nostra piccola testata giornalistica sopravvive grazie al contributo che ci forniscono le realtà produttive che hanno deciso di fare qui la loro pubblicità.

Se ritieni i nostri contenuti interessanti da leggere, ti chiediamo cortesemente di disattivare il “blocco delle pubblicità” oppure aggiungi “Agorà Blog” alla lista dei siti consentiti.

È molto semplice: basta solo cliccare l’estensione dell’ad-blocker in alto alla tua destra, disabilitandola (ed eventualmente ricaricando semplicemente la pagina web, ma il più delle volte non occorre). Grazie!

il team di Agorà Blog

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock
error: Riproduzione Riservata