SS 172 dir, Vito Speciale: «Si cerca soluzione alternativa ad attraversamenti rialzati»

SICUREZZA

Il Vicesindaco di Locorotondo si esprime, dopo l’incidente di sabato scorso in Via Fasano…

 

«Su quanto accaduto sabato pomeriggio in via Fasano, subito dopo la stazione Agip, ho letto diverse inesattezze. Da quando sono Amministratore di questo paese e ho la delega alla Viabilità, ho sempre mantenuto alta la guardia circa le criticità del nostro territorio. Quella di via Fasano lo è, ma non solo nel tratto dell’episodio di sabato».

A dichiaralo attraverso una nota diffusa è il Vicesindaco di Locorotondo, Vito Speciale, che prosegue riferendosi all’incidente verificatosi il 18 giugno scorso:

«Molte le richieste di nulla osta agli Organi competenti per installazioni di postazioni fisse di autovelox e di realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati, nessuna di queste richieste è stata accolta favorevolmente. Ne allego una per dimostrare la lealtà e la veridicità di quello che racconto.

Il mio impegno e quello di questa Amministrazione – evidenzia il vicesindaco – non si è mai fermato e non si fermerà mai, per trovare soluzioni alternative e al fine di obbligare i trasgressori a moderare notevolmente la velocità per la propria ed altrui incolumità.

Con ANAS si cerca una soluzione alternativa agli attraversamenti pedonali, perchè una soluzione deve e sarà trovata!».

Per quanto concerne i dossi stradali o attraversamenti pedonali rialzati, il vicesindaco Speciale è stato esaustivo. In merito all’autovelox fisso, la Cassazione in più occasioni ha reso noto che può essere posizionato su strada statale ma a condizione che sia accompagnato da banchina laterale.

Clicca qui per prendere visione della risposta dell’Anas

Redazionale

[Foto in evidenza pervenuta da residenti in Via Fasano]

Agorà

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata