Ultime newsAttualitàCronacaLocorotondoValle d'Itria

Breve uscita, rientro in casa e trovano il ladro: paura per due coniugi a Locorotondo

CRONACA

Si sono assentati dalla loro casa, in centro urbano, per circa 45 minuti per poi fare rientro… Il ladro perpetra il furto…

 

In queste settimane è tornata la paura per i furti a Locorotondo. Fra gli ultimi episodi, quello perpetrato all’interno di un’abitazione in Via Silvio Pellico, nel tardo pomeriggio di martedì 5 dicembre.

A farcelo presente la signora Lina di 72 anni che insieme a suo marito Sandrino, 75enne, dopo essersi assentati intorno alle 17.30, per circa 45 minuti, nel fare rientro hanno fatto l’amara scoperta: un ladro si trovava in casa. Il malintenzionato in quella frazione di tempo aveva messo a soqquadro l’intera camera da letto. Armadi rivoltati, vestiti per terra: un vero scompiglio, tutto per portare a compimento il furto.

Nel rientrare nella loro abitazione – che si trova al primo piano di una palazzina in Via Pellico non distante da Via Fasano – i due coniugi dopo aver inserito la chiave nella serratura sono stati letteralmente respinti all’esterno, con la porta chiusa violentemente dal ladro.

Sono stati attimi concitati e chiaramente di forte agitazione per la famiglia. Ma da lì a poco, marito e moglie si sono fatti forza per rientrare in casa, con il signor Sandrino che dopo aver visto la luce accesa nella camera da letto si è lì recato ed è riuscito a scorgere il “gentiluomo” – così come lo chiama con amara ironia la signora Lina – scappare dal balcone dopo essersi aggrappato ad un tubo in PVC. Una volta sceso è immediatamente salito a bordo di un’autovettura con, si presume, un complice alla guida che è partito in men che non si dica e zigzagando ha percorso Via Ugo Foscolo in controsenso facendo perdere le tracce.

Il valore della refurtiva trafugata è di circa 3 mila euro, fra soldi contanti (400 euro) e monili in oro. Sono purtroppo state rubate tre fedi nuziali della signora Lina: del matrimonio, delle nozze d’argento ed anche d’oro. Al netto del valore economico, ne hanno uno affettivo molto grande. Ragione per cui, la signora vittima del furto chiede di poterle riavere indietro.

Ripercorrendo le tappe del furto messo purtroppo a segno, il ladro si sarebbe arrampicato dal suddetto tubo di scolo e dopo esser giunto sul balcone ha alzato la tapparella, rotto il doppio vetro della porta della camera da letto che si affaccia all’esterno ed è entrato in casa, riuscendo a creare scompiglio.

I due coniugi hanno immediatamente contattato i Carabinieri ma, in quel momento (intorno alle 18.15) non c’era una pattuglia a disposizione. Da quanto si apprende, i militari dell’Arma sono giunti sul posto verso le 20.30. Per la signora Lina è estremamente importante sollecitare un maggiore controllo delle Forze dell’Ordine sul territorio, con un deciso aumento di pattuglie. Inoltre va sottolineato che Via Silvio Pellico, dov’è sita l’abitazione in cui il ladro si è intrufolato, è scarsamente illuminata.

Non si tratta di una zona nuova a furti. Sempre l’appartamento della signora Lina fu preso di mira dai ladri in passato, 9 anni fa, con un furto allora di monili in oro quantificabile in circa 20 mila euro. Mentre dei presunti truffatori, l’estate scorsa, hanno destato preoccupazione ai due coniugi che lanciano l’appello: urgono controlli e maggiore attenzione.

Antonello Pentassuglia

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

AGORÀ BLOG ESISTE GRAZIE ALLA PUBBLICITÀ

Abbiamo riscontrato che utilizzi un’estensione “ad-blocker” nel tuo browser per il “blocco delle pubblicità”. La nostra piccola testata giornalistica sopravvive grazie al contributo che ci forniscono le realtà produttive che hanno deciso di fare qui la loro pubblicità.

Se ritieni i nostri contenuti interessanti da leggere, ti chiediamo cortesemente di disattivare il “blocco delle pubblicità” oppure aggiungi “Agorà Blog” alla lista dei siti consentiti.

È molto semplice: basta solo cliccare l’estensione dell’ad-blocker in alto alla tua destra, disabilitandola (ed eventualmente ricaricando semplicemente la pagina web, ma il più delle volte non occorre). Grazie!

il team di Agorà Blog

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO
error: Riproduzione Riservata