senza categoria

Tumore alla prostata: Fondazione Onda premia il Santissima Annunziata

SANITA’

E il San Pio di Castellaneta con il Bollino Azzurro. Gli obiettivi della rete dei Bollini Azzurri sono finalizzati al migliorare l’accessibilità ai servizi erogati

 

In occasione della prima edizione del bando nazionale promosso da Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, il Santissima Annunziata di Taranto e il presidio San Pio di Castellaneta sono stati premiati con il Bollino Azzurro, insieme ad altre 92 strutture sanitarie in Italia. Il riconoscimento è stato assegnato stamane agli ospedali che assicurano un approccio professionale e interdisciplinare nei percorsi diagnostici e terapeutici dedicati alle persone con tumore alla prostata, ed è relativo al biennio 2022-2023. Si tratta del primo riconoscimento, tra quelli promossi da Fondazione Onda, che ha come oggetto la salute dell’uomo.

In Italia, si contano circa 564mila uomini con tumore alla prostata, con 36mila nuove diagnosi ogni anno. La patologia è una tra le malattie più diffuse negli uomini, pari al 19% dei casi di tumori nel genere maschile. Con i Bollini Azzurri, la Fondazione segnala al pubblico le strutture che favoriscono un approccio multidisciplinare nel trattamento di questa malattia, attraverso trattamenti personalizzati e innovativi e tramite la collaborazione tra diversi specialisti, quali urologo, radioterapista, oncologo medico, patologo, radiologo, medico nucleare, psicologo.

Gli obiettivi della rete dei Bollini Azzurri sono finalizzati al migliorare l’accessibilità ai servizi erogati dai centri, potenziare il livello di offerta terapeutica e diagnostica, migliorare la qualità della vita delle persone con tumore alla prostata e promuovere un’informazione consapevole tra la popolazione maschile sui centri in grado di garantire una migliore presa in carico del paziente.

Gli ospedali che hanno aderito all’iniziativa sono stati valutati da una commissione multidisciplinare di esperti istituita da Fondazione Onda, tramite l’analisi di un questionario di mappatura con domande mirate a misurare la qualità e la multidisciplinarità dei servizi, la qualità dell’approccio multidisciplinare, il numero medio di nuovi casi di tumore alla prostata trattati superiore a 100 e la partecipazione a sessioni e programmi di aggiornamento in materia.

“Siamo lieti di questo nuovo riconoscimento che premia e riconosce la qualità dei servizi sanitari offerti per il trattamento del tumore della prostata – dichiara il direttore generale Vito Gregorio Colacicco – “nelle strutture coinvolte seguiranno iniziative aggiuntive di informazione, sensibilizzazione e prevenzione, quale pratica consolidata nei nostri due presidi già premiati con i Bollini Rosa di Onda”.

[Fonte Asl di Taranto; foto di Herbert II Timtim da Pixabay]

Agorà Blog

Blog e mensile cartaceo dei trulli e delle cummerse di Locorotondo. Ci occupiamo di attualità, politica, società e tanto altro...

error: Riproduzione Riservata